L’Irlanda che conquista il cuore tra isole selvagge, kayak e sapori

by Valentina Castellano Chiodo | 11 Febbraio 2019 7:00

L’Irlanda va dritto al cuore, come ricorda il nuovo slogan promozionale e piace sempre di più ai viaggiatori. I dati degli arrivi continuano a crescere e infondono ottimismo per l’attuale biennio 2019-2020 biennio. Infatti l’isola verde ha registrato un piacevole e fortunato incremento del +6% nel 2018,  che ha segnato l’ottavo anno consecutivo di crescita, raggiungendo un record di 11,2 milioni di visitatori, di cui 409.100 dall’Italia (+12,6% in più rispetto all’anno precedente).

Lo ha sottolineato ad una serata per la stampa milanese la direttrice per l’Italia di Turismo Irlandese, Niamh Kinsella, che ha presentato le novità che l’isola ha in serbo quest’anno: «Gli ottimi risultati sono frutto delle oculate attività promozionali svolte da Tourism Ireland in tutto il mondo, come le campagne per la Wild Atlantic Way, l’Ireland’s Ancient East, gli shortbreak per le città di Dublino e Belfast, i tour ispirati al Trono di Spade e ai film e serie Tv girate nel nostro paese, insieme alle iniziative verdi in onore del St. Patrick’s Day, ma anche alla maggiore disponibilità di voli, alla calda ospitalità irlandese».

La manager prosegue concentrandosi sul nostro Paese: «Abbiamo accolto una cifra maggiore di italiani anche nei mesi tra ottobre e dicembre: i numeri parlano di un +15.5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e di un clamoroso +51.7% in confronto al 2016, mettendo in evidenza la tendenza di visitare l’isola non solo in estate. Il 2019 ora ci aspetta con altre cifre positive: le compagnie aeree hanno reso facilmente accessibile numerose zone dell’isola d’Irlanda da molte città italiane e Ryanair ha in programma due nuovi voli, da Napoli su Cork e da Cagliari su Dublino”.

LA MAPPA DEI COLLEGAMENTI. Così si amplierà il ventaglio delle possibilità di volare sull’isola e sono tante le opzioni di viaggio: durante l’estate 2019 Dublino sarà raggiunta con voli Ryanair da Bari, Bologna, Cagliari, Milano (Bergamo), Napoli, Palermo, Pisa, Roma, Venezia, e con voli Aer Lingus da Bologna, Catania, Milano, Napoli, Pisa, Roma, Venezia, Verona. Mentre Cork, nota meta gastronomica, sarà connessa da Ryanair con Milano/Bergamo e con Napoli, e con Volotea da Verona. Inoltre Ryanair ha confermato la rotta Milano Bergamo-Ireland West Airport Knock, porta d’ingresso per il Nord-ovest dell’isola, il volo Belfast, oggi una delle mete più gettonate d’Europa, collegata con Milano (Bergamo), raggiungibile anche con easyJet da Napoli e Venezia oppure con Jet2 da Napoli e Verona.

«Il nostro successo – continua Niamh Kinsella – si tradurrà tra il 2019 e il 2020 in un consistente aumento del numero di stanze di albergo, soprattutto a Belfast e Derry-Londonderry: da 8mila a 10mila in hotel 3 e 4 stelle, facendo così salire anche la qualità dell’accoglienza. L’Irlanda del Nord si sta preparando infatti per Galway 2020, anno in cui Galway sarà Capitale Europea della Cultura con molte tanti progetti interessanti per i turisti dedicati all’arte, alla musica, con tanti spettacoli-evento con danza e teatro, con iniziative originali per riscoprire angoli sconosciuti del paese. E poi c’è il West Cork Food Festival, un evento enogastronomico incredibile che si svolge a settembre in una bellissima città della Wild Atlantic Way, dove si potranno scoprire i gioielli dei nostri artigiani del cibo”.

La serata di Milano si è tenuta al Sonia Factory, l’interessante spazio di Sonia Peronaci, cuoca e personaggio pubblico molto amato, che ha preparato piatti tradizionali con ingredienti originali arrivati direttamente dall’Irlanda, spiegati nello showcooking, insieme allo chef nordirlandese Paul Cunningham del Brunels Restaurant di Newcastle, nella Contea di Down, e grazie alla collaborazione del Bord Bia, ente preposto alla promozione del cibo irlandese in Italia.

Il menù offriva sfiziose proposte: dal saporito guazzetto di cozze agli aromi, al manzo stufato irlandese, dalla ciambella al cioccolato e birra Guinness alla rosa crostata al rabarbaro. Fra le piacevoli novità legate alla cucina che riguardano la destinazione è stato possibile assaggiare il whiskey di Slane Distillery, la nuova distilleria dello Slane Castle, un castello celebre per la musica che recentemente ha iniziato la produzione del suo whiskey all’interno delle vecchie scuderie reali oggi riconvertite in fabbrica visitabile per i turisti con eleganti sale dal design ricercato per le degustazioni della bevanda e dei piatti locali.

Poi i giornalisti presenti si sono divertiti a provare la The Guinness STOUTie, nuova esperienza arrivata direttamente dalla Guinness Storehouse, dove si potrà personalizzare la propria pinta di birra con una foto o un selfie: i visitatori potranno stampare sulla schiuma della birra la propria immagine, grazie ad una moderna stampante che utilizza l’inchiostro di luppolo, personalizzando così ogni bicchiere e divertendosi sorseggiando personalissime pinte di Guinness, davvero originali.

SEGUENDO IL RITMO DEL CUORE. Anche la nuova campagna promozionale intitolata #IrlandaDrittoAlCuore porta con sé un’originale storia: quella irlandese è la prima campagna di marketing al mondo ad utilizzare i dati biometrici dei turisti per progettare una pubblicità, ovvero il Turismo Irlandese ha invitato una coppia a visitare per la prima volta l’Irlanda e raccontarla secondo i battiti del loro cuore.

I protagonisti Fred & Lisa, una coppia svedese, ha fatto un tour dell’isola, indossando un apparecchio tecnologico in grado di rilevare i cambiamenti della frequenza cardiaca durante il percorso e così la videocamera montata sulla testa dei viaggiatori si è attivata seguendo il battito cardiaco e determinando gli angoli più emozionanti del viaggio da mostrare nella campagna pubblicitaria,  dal tour in kayak nell’isola di Achill o scalando le scogliere più alte d’Europa a Slieve League, nel Donegallungo la Wild Atlantic Way, oppure esplorando i siti monastici dell’Isola Devenish nell’Irlanda del Nord.

Tourism Ireland sta quindi focalizzando la nuova campagna su 17 località ancora poco conosciute in tutta l’isola, che hanno influenzato la frequenza cardiaca della coppia, gemme nascoste capaci di emozionare il cuore dei viaggiatori quanto le attrazioni più conosciute.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/lirlanda-che-conquista-il-cuore-tra-isole-selvagge-tour-in-kayak-e-sapori/