L’indagine Ipk, l’effetto virus non frena la voglia di viaggiare dei tedeschi

L’indagine Ipk, l’effetto virus non frena la voglia di viaggiare dei tedeschi
31 Luglio 07:00 2020 Stampa questo articolo

L’epidemia da coronavirus, e le sue conseguenze sull’industria dei viaggi in tutto il mondo, non ferma la voglia di fare turismo di tedeschi. A dirlo una ricerca condotta da Itb Berlino e Ipk International, che sottolinea una volta di più come la propensione ai viaggi degli abitanti della Germania rimanga tra le più elevate a livello mondiale.

Circa i 70% dei rispondenti all’indagine, infatti, si sono detti disposti a viaggiare nonostante le restrizioni, e nonostante ancora non esista una vaccino anti-Covid. Tuttavia, dalle risposte del campione, non manca la paura di contrarre il virus durante le vacanze, tanto che i viaggi in auto e le vacanze vicino alla natura sono considerate le più sicure.

Tra le mete in cima alla lista dei desideri, la Spagna continua nonostante tutto ad occupare il primo posto (con le Canarie al top), seguita da Italia, Francia ed Austria.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore