L’estate di Tap: «Network forte e patto con le agenzie»

L’estate di Tap: «Network forte e patto con le agenzie»
06 Giugno 10:44 2022 Stampa questo articolo

Con entusiasmo ed ottimismo, Tap Portugal e il suo nuovo market manager per l’Italia, Davide Calicchia, si preparano ad una summer positiva per il nostro mercato, con numeri vicini a quelli del pre Covid, anche grazie alla sempre migliore collaborazione con le agenzie di viaggi. 

«I dati di aprile relativi alle adv sono tornati positivi se confrontati allo stesso mese del 2019: non male direi e aggiungerei anche un bel grazie alle nostre agenzie – ha detto Davide Calicchia – Abbiamo ancora qualche destinazione che non ha raggiunto gli stessi traguardi, ma siamo in piena corsa verso la realizzazione dell’obiettivo. Da non scordare che per il 2022 il nostro Ask (posti disponibili per chilometro) sarà di circa l’80% rispetto al 2019, e contiamo per fine anno di arrivare al 90%». 

L’Italia sta dando soddisfazione alla compagnia aerea portoghese, e i nostri viaggiatori, più degli altri Paesi, sono desiderosi di ripartire. A questo trend crescente della domanda Tap risponde con un operativo voli che conta un totale di 93 frequenze settimanali dall’Italia verso l’hub di Lisbona, con 28 collegamenti a settimana da Milano Malpensa e Roma Fiumicino, 14 da Venezia, 8 da Firenze e Napoli e 7 da Bologna. Inoltre, grazie al rinnovato codeshare fra Tap e Ita Airways, i passeggeri italiani possono scegliere di partire oltre che dai sei aeroporti serviti direttamente da Tap, anche da Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Genova, Napoli, Palermo, Lamezia Terme, Torino, Trieste e Verona.

«Torniamo quindi ad operare da Bologna, Firenze e Napoli che nell’epoca pandemica erano state sospese –  ha spiegato il market manager – Roma, Milano e Venezia sono tornate ad un numero di voli molto vicini ai numeri pre Covid e nel frattempo abbiamo rinnovato l’accordo di avvicinamento a Roma Fiumicino fatto con Ita e con Trenitalia (le Frecce). La competitività sul mercato italiano è inoltre rafforzata dall’accordo con AccesRail, che consente di avere nello stesso biglietto la combinazione treno ad alta velocità ed aereo, iniziando o terminando il viaggio nelle stazioni centrali di numerose città».

Tutti questi voli vengono operati con una flotta in pieno rinnovo, già cominciato prima della pandemia, con l’arrivo dei nuovi A330/900.

«Tap è stata il primo vettore ad usarlo insieme agli A321lrx che stiamo utilizzando per volare sulla costa orientale e sul nord est del Brasile – ha spiegato Davide Calicchia – una macchina narrow body che ci permette una riduzione dei consumi del 30%, con maggiore autonomia e minore impatto ambientale. Inoltre, grazie a queste performance possiamo rivedere il nostro network di lungo raggio». 

Così, la compagnia aerea portoghese è pronta a cogliere ogni trend della domanda, che tieneviuva anche grazie al consolidato rapporto di collaborazione con il trade. «Il dialogo ed il confronto con il trade sono per noi importanti e da anni siamo presenti alle fiere del settore per essere sempre al fianco delle agenzie – ha concluso il market manager -. Quest’anno abbiamo partecipato alla Bmt e alla Bit. Saremo ovviamente presenti al Ttg di Rimini e nel frattempo continua il nostro impegno nell’organizzazione di webinar ed eventi dal vivo dedicati alla rete agenzie.  Siamo sempre disponibili a valutare nuove opportunità per rendere la Tap più visibile al trade italiano, come per esempio i fam trip con i nostri tour operator e con gli enti del turismo, ad esempio portoghese». 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Paola Camera
Paola Camera

Guarda altri articoli