Le Seychelles festeggiano i 300mila arrivi

16 gennaio 17:21 2017 Stampa questo articolo

Brindisi per le Seychelles, che hanno concluso il 2016 con il dato record di 303mila arrivi dall’estero, prevalentemente dai bacini europei. Il maggior apporto, infatti, viene da Francia e Germania, seguite dall’Italia con 22.845 arrivi e un incremento del 5% rispetto al 2015.

Per festeggiare il traguardo, il direttore per l’Europa dell’ente turistico delle Seychelles, Bernadette Willemin, insieme al regional manager, Rose Monette, hanno incontrato un gruppo di tour operator italiani specializzati, tra i quali Caleido Group, Mappamondo, Kuda t.o., Dixie Bird t.o. e WirldWorld Village.

«Oggi le isole Seychelles – ha detto Willemin – sono ancora più accessibili grazie ai network in continua espansione di numerose compagnie aeree che hanno scelto l’arcipelago: 14 voli settimanali di Air Seychelles e il partner Etihad, doppio servizio giornaliero di Emirates, 4 voli diretti di Kenya Airways, 4 voli settimanali di Ethiopian Airlines, 2 voli a settimana di Condor da Francoforte e 2 voli a settimana da La Reunion operati da Air Austral».

Dall’autunno 2016, poi, ci sono state anche molte importanti novità, come l’introduzione dei voli Sri Lankan Airlines da Colombo, l’inaugurazione della rotta Istanbul-Mahé di Turkish Airlines e il ritorno di Qatar Airways con 7 voli settimanali da Doha. Inoltre, dal 28 marzo 2017 Air Seychelles incrementerà i voli diretti da Parigi a 4 voli settimanali ed è a breve in programma il lancio di nuovi voli diretti da Dusseldorf e Durban. Altre novità arriveranno nel 2017 con l’arrivo anche di Austrian Airlines.

E a proposito dei collegamenti aerei, Monette Rose ha auspicato il ripristino dei voli diretti dal nostro paese: «La possibilità, per t.o. e agenzie, di poter contare su voli diretti darebbe un forte impulso e consoliderebbe il traffico turistico dall’Italia, già molto rilevante».

L’arcipelago dunque può contare su un network molto vasto e un’ottima connettività da ogni parte del mondo per consolidare i mercati tradizionali e raggiungerne di nuovi ed emergenti per alimentare l’industria del turismo.

Al di là dell’importante crescita del settore, in costante ascesa fin dall’apertura dell’aeroporto internazionale nel 1971, il governo locale ha comunque deciso di puntare sull’eco-sostenibilità e il controllo attento dell’impatto sull’ambiente incontaminato delle isole, principale punto di forza del paese, attraverso vari programmi di conservazione e controllo dello sviluppo turistico, come ad esempio il Seychelles Sustainable Tourism Label.

Non a caso, secondo uno studio dell’Environmental Performance Index, le isole Seychelles possiedono la migliore qualità dell’aria al mondo, con un punteggio di 98.24%. Il nuovo ministro del turismo, Maurice Loustau-Lalanne, grazie alla sua decennale esperienza nel settore è già a lavoro per migliorare il settore portante dell’economia delle Seychelles.

Infine, a livello alberghiero, sono da segnalare alcune novità come l’apertura di Six Senses Zil Pasyon nell’incontaminata isola granitica di Félicité, la ristrutturazione di Alphonse Island, atollo remoto che si apre al mercato leisure, e del Constance Lémuria Resort a Praslin. In programma anche la riapertura del resort Desroches Island sotto il brand Four Seasons. Alla festa era presente anche il vice console onorario del Consolato Generale della Repubblica delle Seychelles per l’Italia, Lucio Spinelli.

Nella foto: Monette Rose, regional manager e Bernadette Willemin, director Europe del Seychelles Tourism Board.

  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli