Le nuove crociere Msc: «Tampone per tutti»

Le nuove crociere Msc: «Tampone per tutti»
03 Agosto 15:05 2020 Stampa questo articolo

Test con tampone Covid-19 per tutti i passeggeri eseguito e analizzato pre imbarco, con stazioni sanitarie nei porti e a bordo per fare i tamponi e avere i risultati in 30 minuti; test all’equipaggio anche in partenza dal Paese d’origine; capienza nave ridotta al 70% mantenendo 10 metri quadri di spazio a persona; nuovo concetto di buffet servito dal personale; escursioni organizzate e protette (non è possibile scendere autonomamente); 10 ore in media di sosta nei porti per permettere di scoprire le destinazioni; igienizzazione dell’aria a bordo con tecnologia a luce ultravioletta che uccide il 99,97% dei microbi; garanzia di aria fresca proveniente dall’esterno senza ricircolo; assicurazione “Protection Plan Msc – Covid-19” inclusa nel biglietto di crociera valida pre imbarco, durante e post crociera; braccialetto o cruise card che funzioni anche per tracciamento nel rispetto delle norme sulla privacy e per garantire il distanziamento; 100 stazioni di gel igienizzante; staff di medici e infermieri a bordo con strutture e dotazioni per la gestione dell’emergenza; controlli sanitari quotidiani; mascherine fornite a tutti gli ospiti.

È un protocollo integrativo di 200 pagine quello presentato da Msc Crociere, che va ben oltre le linee europee. La ripartenza passa da qui e inizia con crociere aperte esclusivamente ai cittadini dell’area Schenghen.

Resta ancora aperta l’ipotesi di una ripartenza a metà agosto, che deve però ricevere il via libera del governo e dei ministeri dei Trasporti e della Salute. Intanto da Malta e dalla Grecia, parte degli itinerari delle due navi pronte a salpare – Msc Grandiosa e Msc Magnifica – c’è stato l’ok dei governi, con la conseguente apertura dei porti, dal 1° agosto.

Sono alcuni degli elementi emersi durante la conferenza stampa organizzata dalla compagnia, con il chief executive officer di Msc Cruises Gianni Onorato e il managing director Italia di Msc Crociere Leonardo Massa che hanno rivelato i dettagli del protocollo di salute e sicurezza messo a punto per supportare la ripresa delle attività a bordo e ideato per proteggere la salute e la sicurezza degli ospiti, dell’equipaggio e delle comunità dei territori in cui le navi faranno scalo durante i loro itinerari.

«Cosa dobbiamo fare per arrivare alla certezza di prevenire che una persona positiva possa salire sulla nave? Come gestire un’emergenza? – il ceo ha spiegato che si è partiti da queste due domande fondamentali per raggiungere l’obiettivo di un rischio quasi zero – Abbiamo fatto investimenti molto alti per mettere a punto il protocollo sanitario con i test Covid-19 per tutti gli ospiti e l’equipaggio prima della partenza e per tutte le misure di sicurezza implementate. Con un costo di circa 500mila euro a crociera, che non peserà sui passeggeri ma sulla compagnia. Possiamo ricominciare a parlare di crociere e lo facciamo attraverso i protocolli – spiega Onorato – Negli ultimi mesi ci siamo dedicati al rimpatrio di quasi 20.000 persone. Abbiamo chiesto anche sacrifici importanti agli equipaggi, come quello di non scendere mai a terra. Uno staff minimo di 60 persone per nave ha infatti continuato a lavorare a bordo anche in questi mesi di fermo».

Msc ha lavorato a stretto contatto con le autorità dei Paesi in cui le navi faranno scalo, per arrivare a un protocollo completo che offrisse il massimo livello di sicurezza possibile. Una task force dedicata – con il contributo e il supporto dei principali consulenti medici internazionali – ha sviluppato e predisposto un protocollo con nuove procedure operative specifiche di Msc Crociere che non solo rispettano, ma si spingono oltre le attuali linee guida nazionali e internazionali, fissando un nuovo standard nel settore. Inoltre, una verifica condotta dal Rina, la società indipendente di certificazione marittima, ha accertato che il protocollo soddisfa le linee guida dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Marittima (Emsa), che incorpora ulteriori standard sanitari, inclusi quelli dell’azione comune “Eu Healthy Gateways”.

IL DETTAGLIO DEI PROTOCOLLI. Il protocollo di Msc Crociere è stato elaborato da una task force internazionale composta da esperti provenienti da molteplici settori quali servizi medici, sanità pubblica, catene alberghiere, sistemi di ingegneria navale ed informatica. La task force è stata assistita da Aspen Medical, fornitore di servizi sanitari leader a livello mondiale. Il lavoro è stato ulteriormente supportato da un gruppo di esperti Covid-19 – il Blue Ribbon Covid Expert Group – altamente qualificati nel campo dei protocolli e della pianificazione con l’obiettivo di supportare e rivedere le misure indicate nel protocollo e garantire che le azioni intraprese fossero appropriate, efficaci e basate sulle migliori pratiche scientifiche e sanitarie oggi disponibili. Comprende:

  1. Screening sanitario generale prima dell’imbarco, che prevede tre fasi: test con tampone Covid-19, controllo della temperatura e questionario sullo stato di salute. A tutti gli ospiti che risulteranno positivi al test o che mostreranno sintomi o febbre, sarà negato l’imbarco. Gli ospiti che viaggiano da paesi classificati ad alto rischio dovranno sottoporsi a un test Rt-Pcr molecolare, da effettuarsi entro 72 ore prima di salire a bordo della nave. Tutti i membri dell’equipaggio saranno sottoposti al test Covid-19 prima dell’imbarco e ulteriori test saranno svolti regolarmente durante il loro periodo di lavoro.
  2. Elevate misure igienico-sanitarie e di pulizia, grazie all’introduzione di nuovi metodi di pulizia, all’uso di prodotti disinfettanti di tipo ospedaliero e all’igienizzazione dell’aria a bordo con tecnologia Uv-C che uccide il 99,97% dei microbi.
  3. Il distanziamento fisico sarà reso possibile grazie alla riduzione della capacità complessiva degli ospiti a bordo, consentendo un maggiore spazio per gli ospiti, circa 10 m² a persona, che occuperanno il 70% della capacità complessiva. La capacità dei locali sarà ridotta, le attività saranno modificate prevedendo la partecipazione di gruppi più piccoli e gli ospiti dovranno prenotare in anticipo i servizi e le attività. Ove il distanziamento sociale non sia possibile, come negli ascensori, agli ospiti verrà chiesto di indossare una mascherina. Le mascherine saranno fornite quotidianamente in cabina e saranno disponibili su tutta la nave.
  4. Strutture e servizi medici d’avanguardia con personale qualificato e addestrato, che avrà a disposizione tutte le attrezzature necessarie per testare, valutare e trattare i pazienti sospettati di Covid-19 e garantirà gratuitamente agli ospiti che dovessero presentare sintomi ogni cura necessaria presso il centro medico di bordo. Alcune cabine saranno dedicate all’isolamento di eventuali casi sospetti e delle persone con cui essi hanno avuto contatti ravvicinati.
  5. Il monitoraggio continuo della salute sarà condotto durante tutta la crociera. La temperatura sarà controllata ogni giorno al ritorno dalle attività a terra o nelle postazioni disseminate in tutta la nave. Durante questa fase iniziale delle operazioni, come ulteriore misura di protezione, gli ospiti potranno scendere a terra per partecipare alle sole escursioni organizzate da Msc Crociere, organizzate sulla base degli stessi elevati standard di salute e sicurezza presenti a bordo, con mezzi di trasporto per i trasferimenti igienizzati e spazio adeguato. Anche le guide turistiche e gli autisti saranno sottoposti a controlli sanitari e indosseranno adeguati dpi.
  6. Un piano di emergenza sarà attivato in stretta collaborazione con le autorità sanitarie nazionali in caso di individuazione di un caso sospetto. Il caso sospetto e i contatti più stretti seguiranno le misure di isolamento e potranno essere sbarcati secondo le norme locali e nazionali

I passeggeri verranno supportati in ogni fase del percorso con informazioni semplici, condizioni di prenotazione chiare, notizie pratiche e tecnologia di supporto per rendere il processo fluido e senza intoppi.

CHECK IN DIGITALE. È stata implementata la procedura di imbarco attraverso un check in digitale, grazie a un’organizzazione per fasce orarie di arrivo che permetterà di gestire agevolmente il flusso degli ospiti. Gli ospiti saranno sottoposti, a un tampone Covid-19, a un controllo della temperatura e a una verifica tramite un questionario sanitario che garantirà lo stato di salute dell’ospite e la sua idoneità alla crociera. Se saranno necessari ulteriori controlli, sarà il personale medico ad effettuarli e, se necessario, potrà essere effettuato un ulteriore test con tampone.

ASSICURAZIONE. Msc Crociere ha introdotto un nuovo piano di protezione Msc Covid-19 per la stagione estiva per agli ospiti residenti nei paesi Schengen. L’assicurazione coprirà l’ospite in caso di contagio prima della partenza, nel caso in cui non sia in grado di viaggiare, durante la crociera per le spese mediche e qualora si ammali dopo la crociera. Prima della partenza gli ospiti dovrebbero inoltre scegliere la loro consueta copertura assicurativa di viaggio e sanitaria.

ESCURSIONI. A terra, gli ospiti potranno visitare le diverse destinazioni, ma soltanto partecipando alle escursioni previste da Msc Crociere, organizzate secondo gli stessi elevati standard di salute e sicurezza di bordo. La gamma di escursioni è stata ampliata per raccogliere il consenso dei differenti target che saliranno a bordo e le soste medie di 10 ore per porto garantiscono più tempo a terra per visitare i territori.

ITINERARI NEL MEDITERRANEO. Msc Crociere sta preparando la possibile ripartenza quest’estate nel Mediterraneo. In attesa delle necessarie approvazioni finali, due navi di Msc Crociere stanno predisponendo tutti i preparativi per poter salpare. Si tratta dell’ammiraglia Msc Grandiosa e di Msc Magnifica. Msc Grandiosa offrirà crociere di 7 notti nel Mediterraneo occidentale (Genova, Civitavecchia, Napoli, Palermo, Malta) e Msc Magnifica servirà invece il Mediterraneo orientale (Trieste, Bari, Corfù, Katakolon, Pireo).

«La presenza di 6 porti di imbarco in Italia garantisce accessibilità e un’ampia copertura del Paese e fa sì che gli ospiti italiani, che ci aspettiamo in prevalenza a bordo, possano ridurre nei limiti del possibile il ricorso a mezzi pubblici o voli per raggiungere gli scali di partenza e per fare ritorno a casa. Abbiamo puntato alla prossimità», ha aggiunto Leonardo Massa.

TECNOLOGIA. Per gli ospiti a bordo di entrambe le navi, l’applicazione MSC for Me supporterà le nuove misure di salute e sicurezza. L’applicazione può essere utilizzata per prenotare i servizi e per gestire le attività quotidiane a bordo e consultare le informazioni di partenza. Inoltre, a bordo di MSC Grandiosa ogni ospite e membro dell’equipaggio riceverà in omaggio un braccialetto MSC for Me, che faciliterà le transazioni contactless sulla nave, oltre a tracciare ogni contatto. Un nuovo centro informazioni, accessibile via telefono, permetterà agli ospiti di chiamare il servizio ospiti anziché che doversi recare di persona al banco.

ESPERIENZA A BORDO. Le attività e gli intrattenimenti a bordo sono stati riprogettati per consentire la partecipazione in gruppi più piccoli, con gli ospiti che dovranno prenotare le attività in anticipo. Un ricco programma sarà disponibile durante tutta la crociera, con eventi a tema, giochi coinvolgenti, talent show, fitness, danze e molto altro. Nuovi spazi a bordo saranno riservati ai bambini e ai ragazzi, con le aree per i giovani che opereranno a capacità ridotta. I genitori in gita potranno comunque lasciare i bambini con il personale di bordo prenotando con un giorno di anticipo. Saranno sempre organizzati i pranzi e le cene con lo staff e le attività per bambini come MasterChef At Sea Juniors, Msc Dance Crew, il family game show & web series “Cabin 12006” e l’esperienza Lego.

Poiché la capacità del teatro sarà ridotta per garantire il distanziamento fisico, il programma di intrattenimento sarà adattato in modo che tutti i nostri ospiti possano godere di una grande varietà di spettacoli. I ristoranti, i bar e i saloni consentiranno il distanziamento sociale e tutti i pasti e le bevande saranno serviti al tavolo. Il ristorante a buffet offrirà un nuovo concetto di servizio e una diversa gestione del flusso di ospiti garantirà il distanziamento sociale. Invece del self service, gli ospiti potranno scegliere i piatti che desiderano e il cibo sarà impiattato e consegnato direttamente al tavolo per garantire il massimo livello di salute e di igiene. Gli ospiti potranno accedere ai menù del ristorante e del bar dal loro cellulare personale scannerizzando un Qr Code. 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli