Le mani di Fs sul mondo

Le mani di Fs sul mondo
24 Settembre 07:00 2019 Stampa questo articolo

È attraverso la business unit del Gruppo, Fs International, che Ferrovie dello Stato Italiane promuove i propri interessi e le proprie attività nel mondo, proponendo soluzioni di mobilità integrata in aree strategiche a livello internazionale con l’obiettivo di creare sistemi di trasporto efficaci ed efficienti, plasmati sulle esigenze delle popolazioni locali.

Partiamo dall’Arabia Saudita, dove la società membro del Consorzio Flow con Ansaldo Sts e Alstom si è aggiudicata la gestione dei servizi di Operation & Mainteinance (O&M) delle linee (3, 4, 5 e 6) della metropolitana di Riad, che si estende per una lunghezza di 113 km con 50 stazioni, di cui due principali e cinque di interscambio, tre depositi e altrettanti posti di controllo. Il contratto ha un valore di 2,9 miliardi di dollari, con la quota di Fs pari a un miliardo di dollari. L’Arriyadh Development Authority ha stabilito che il 55% dei beni e servizi utilizzati per il progetto devono essere acquistati in Arabia Saudita e, inoltre, saranno garantite numerose posizioni lavorative per giovani sauditi in varie specializzazioni.

Negli Stati Uniti, Fs è in lizza per un doppio bando, per un valore complessivo di 22 miliardi di dollari: Los Angeles e Washington. Con la prima gara, del valore di 10 miliardi, l’amministrazione ha intenzione di realizzare nuove linee metropolitane e ferroviarie, non limitandosi all’infrastruttura in sé. Il progetto, infatti, prevede che il vincitore si occupi della gestione dei servizi presso le stazioni lungo le quali transiteranno i treni Av. L’altra gara, del valore di circa 12 miliardi, prevede nuovi collegamenti metropolitani per unire il centro cittadino all’aeroporto.

Anche in Europa, l’espansione del Gruppo Fs non è da meno. Nel Regno Unito, attraverso Trenitalia Uk, si è aggiudicato la concessione per gestire la tratta ferroviaria della West Coast, dal 2019 al 2031, che comprende i collegamenti Intercity tra Londra, Edimburgo e Glasgow. L’accordo prevede lo sviluppo e l’introduzione, a partire dal 2026, dei nuovi servizi sulla nuova linea ad alta velocità da Londra a Birmingham, collegando 30 milioni di persone.

Ma Fs non è solo trasporto passeggeri, anche le merci hanno un ruolo di rilievo. In Sudafrica, a Johannesburg, il Gruppo si è aggiudicato il progetto Tambo Springs attraverso il consorzio Southern Palace JV, di cui è partner con una quota del 35%. L’accordo prevede la progettazione, il finanziamento, la costruzione e la gestione per un periodo di 20 anni (più 10 opzionali), di un imponente terminal merci intermodale a Tambo Springs, a ridosso dell’importante distretto industriale di Gauteng.

  Articolo "taggato" come:
Fs
  Categorie

L'Autore

Antonella Caporaso
Antonella Caporaso

Guarda altri articoli