Le aziende del travel dicono sì ad Apple Pay

Le aziende del travel dicono sì ad Apple Pay
17 maggio 14:44 2017 Stampa questo articolo

Da oggi è disponibile anche in Italia Apple Pay, sistema di pagamento con iPhone 6 e successivi modelli o Apple Watch sviluppato dall’azienda di Cupertino e lanciato nel 2014 negli Stati Uniti. Il servizio, che permette diversi utilizzi, consente innanzitutto di trasformare il proprio cellulare in una carta di credito avvicinandolo al Pos contactless e usando il lettore di impronte digitali per essere autenticati ed effettuare quindi il pagamento.

Inoltre, con Apple Pay si possono portare a termine le transazioni all’interno delle applicazioni o nei siti web compatibili. Tra questi, anche Booking.com, MusementeasyJet e Trainline.

«L’innovazione fa parte di noi – ha commentato Frances Ouseley, direttore del vettore britannico per l’Italia – Per questo motivo è più che naturale essere una delle prime compagnie aeree al mondo a introdurre Apple Pay sia sul nostro sito che sulla nostra app. Adesso prenotare i voli è ancora più semplice».

E si è di fronte a un valore aggiunto. Una modalità che si somma alle esistenti per comprare online, velocizzando i procedimenti. Una perfetta arma in più a disposizione di tutte quelle realtà che ormai fanno dell’online un must. E quindi Trainline, con il country manager dell’azienda, Benedetto Levi, che ha sottolineato: «La nostra risposta immediata a questa importante innovazione dimostra il nostro impegno nel rendere l’esperienza di acquisto sul web più facile e intuitiva per i nostri clienti».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore