Lavorare nel turismo, oltre 500 posti al Career Day di Roma dell’Ebtl

Lavorare nel turismo, oltre 500 posti al Career Day di Roma dell’Ebtl
10 aprile 12:01 2019 Stampa questo articolo

Al via la quinta edizione del Career Day Turismo, manifestazione organizzata dall’EbtlEnte Bilaterale Turismo del Lazio e Porta Futuro per dar vita a un’intera giornata dedicata all’incontro diretto tra domanda e offerta di lavoro nel settore turistico e della ristorazione.

Giovedì 11 aprile, dalle ore 10 alle 17, negli spazi di Porta Futuro (via Galvani 108) saranno disponibili 535 posizioni nel settore turistico del Lazio messe a disposizione da 25 aziende del comparto (alberghi, agenzie di viaggi e ristoranti presenti con propri stand) con oltre 400 contratti di lavoro da stipulare e 108 tirocini da avviare.

In aumento rispetto alle edizioni precedenti le adesioni dei giovani candidati: si prevede di superare, infatti, le mille presenze del 2018. Tra gli iscritti, molti sono reduci da specifici corsi di formazione tenuti dell’Ebtl stesso, tra i cui compiti istituzionali vi è anche il monitoraggio dei flussi turistici a Roma e provincia e la redazione di un Osservatorio mensile che permette agli attori pubblici e privati del settore di compiere scelte consapevoli ed efficaci in termini di offerta, formazione, investimenti infrastrutturali e legislazione regionale a sostegno del turismo.

Per il presidente dell’Ebtl, Tommaso Tanzilli, è ormai necessario ragionare in termini di crescita: «Il Career Day è un appuntamento molto atteso, che in pochi anni si è meritato attenzione e gradimento da parte delle aziende del settore turistico e da chi cerca un lavoro. L’auspicio, a questo punto, è che acquisisca un respiro più ampio, così da poter potenziare l’intero mercato del lavoro del turismo romano, provinciale e regionale. Il trasferimento delle competenze dalla città metropolitana di Roma Capitale alla Regione Lazio per la gestione dei Centri per l’Impiego – ha evidenziato  ancora il presidente Tanzilli – potrebbe contribuire a definire un sistema più integrato e competitivo, in grado di rafforzare l’offerta turistica regionale in termini di qualità, di numero degli occupati nel settore e di Pil e indotto del turismo, attualmente pari al 12% dell’economia laziale».

Per il vice presidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio: «Il turismo è uno dei principali asset di sviluppo economico e occupazionale della nostra regione e come istituzione siamo al fianco dell’Ebtl, non solo in questa preziosa occasione di matching fra domanda e offerta di lavoro, ma in maniera strategica per quanto riguarda ogni azione che possa promuovere la formazione professionale, il lavoro e un’offerta turistica di qualità».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore