Laudamotion-Ryanair fa sul serio: “Flotta raddoppiata”

Laudamotion-Ryanair fa sul serio: “Flotta raddoppiata”
30 agosto 09:45 2018 Stampa questo articolo

Laudamotion avanti tutta. La compagnia di Niki Lauda, di cui è stata appena finalizzata l’acquisizione del 75% da parte di Ryanair, ha annunciato i piani di espansione che prevedono per l’estate 2019 il raddoppio degli aeromobili in flotta, con il passaggio da nove a 18 Airbus A320. L’intenzione è fronteggiare Lufthansa sul mercato tedesco, ma anche su quelli austriaco e svizzero.

Il vettore ha anche annunciato una serie di iniziative a supporto del rilancio. Innanzitutto l’introduzione di una nuova livrea che, nella grafica e nei valori, richiami l’eredità austriaca di Laudamotion. A seguire, nuovi uffici a Vienna dove saranno basati i dipendenti della compagnia, che si preannuncia saranno “più numerosi, meglio pagati e con un’alta professionalità”.

Lauda assicura anche l’aumento degli stipendi dei piloti e più garanzie di base, con il salario de capitano che partirà da 90mila euro l’anno (più di Wizzair con i suoi 56mila, Level con la media di 72mila ed Eurowings a quota 78mila, sottolinea la compagnia in una nota). La paga, inclusa l’indennità di volo, sarà fino a 180mila euro l’anno.

Stipendio più alto anche per i primi ufficiali, che andranno a guadagnare una cifra compresa tra i 46mila e i 70mila euro l’anno. Per tutti i dipendenti Laudamotion annuncia un roster invernale stabile di 5 giorni consecutivi di lavoro con 3 di riposo. Mentre dal primo settembre, su tutto, vigilerà il nuovo direttore del personale Christian Euler.

Le comunicazioni sono arrivate direttamente da Vienna, per bocca del ceo di Laudamotion, Andreas Gruber: «Guardiamo al futuro con fiducia grazie alla solidità finanziaria di Ryanair. Nella prima stagione estiva di operatività abbiamo già raggiunto load factor superiori al 90%. Con la consegna dei nove nuovi aeromobili nel 2019 contiamo di aumentare del 20% i risultati di traffico, raggiungendo quota 5 milioni di passeggeri trasportati in un anno. Puntiamo a rafforzare sempre più l’offerta low cost per i clienti di Austria e Germania».

Da parte sua David O’Brien, chief commercial officer di Ryanair, ha speso parole di plauso per «lo straordinario lavoro» svolto dal team Lauda, che in «circostanze di mercato complesse e nonostante la concorrenza sleale dei competitor è riuscito a offrire quest’estate oltre 53 rotte a basso costo».

L’ex campione di Formula 1, Niki Lauda, ora ricoverato in ospedale per un trapianto polmonare, resterà nel Gruppo come presidente del Consiglio di amministrazione. A lui gli auguri di pronta guarigione da parte di O’Brien & Co.

LEGGI ANCHE “QUANDO RYANAIR ENTRO’ IN GERMANIA DALLA PORTA DI SERVIZIO”

L'Autore