L’appello di Zilio alla Regione: «Tutelare le agenzie in Veneto»

L’appello di Zilio alla Regione: «Tutelare le agenzie in Veneto»
28 Febbraio 16:52 2020 Stampa questo articolo

Il presidente di Primarete, Ivano Zilio, manda un appello alla Regione Veneto  con l’intento di sbloccare al più presto la situazione legata all’emergenza coronavirus per garantire il business del settore dei viaggi.

«Chiedo al presidente della Regione Veneto, Zaia e a tutti gli assessori lo stato di calamità economica del settore del turismo, che le agenzie e i t.o. non vengano esclusi dai prossimi fondi stanziati come invece è sempre stato fatto nel passato. Chiedo inoltre che le misure a sostegno per le agenzie di viaggi siano l’accesso alle agevolazioni di credito anche per tutte le imprese del turismo con meno di 6 dipendenti. Inoltre il differimento dei contributi previdenziali e delle imposte dirette e indirette almeno fino a fine anno, la riduzione dell’aliquota Irpef».

Zilio ha chiesto anche che le scuole riaprano al più presto, con il fine di far ripartire anche il settore dei viaggi d’istruzione.

Prosegue Zilio: «per la mia mentalità veneta ho sempre avuto difficoltà a dialogare con la politica. Stavolta però mi sento in primis come imprenditore e poi come consigliere nazionale Fto dove il mio compito è tutelare le agenzie di viaggi e di chiedere a chi ci governa di riflettere a fondo sugli impatti sociali ed economici della regione dei decreti anti-virus, fermiamoci e limitiamo i danni».

I danni stimati in regione al momento parlano di una perdita di 4 miliardi e la messa a rischio di circa 2500/3000 aziende turistiche con 100mila posti di lavoro in bilico.

«Che senso ha presentarci al mondo come se fossimo la regione o il Paese più infetto?  – ricorda Zilio – Fino a ieri ci presentavamo con Venezia o con Giulietta e Romeo e l’Arena di Verona. Ho attivato tutti i canali di comunicazione regionali dalle tv, ai media e social per difendere le agenzie, che sono anche l’anima di un network. A tutti i colleghi del Triveneto e non solo vi esorto ad alzare la testa a far sentire la nostra voce per evitare di arrivare in ginocchio”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore