L’anno delle grandi navi nel Middle East

by Claudia Ceci | 9 Novembre 2021 8:43

L’inverno 2021/2022 ritrova il caldo di medio raggio e aggiunge un inedito per le crociere. Si chiama Arabia Saudita, destinazione turistica emergente che sta provando a posizionarsi come centrale nello scacchiere mondiale.

E per la prima volta le sue coste del Mar Rosso accolgono le navi. Sono partiti il 6 novembre gli itinerari settimanali di Msc Crociere, a bordo di Msc Bellissima, aperti al mercato italiano. Homeport è Jeddah, secondo porto dell’Arabia Saudita, per un viaggio che offre non soltanto sole, mare, barriera corallina e deserto arabo, ma che racconta la storia del Paese e permette di scoprirne i siti patrimonio Unesco.

L’esplorazione inizia proprio da Jeddah, tra storia, cultura e tradizioni locali della città vecchia e delle sue opere d’arte colorate, dei profumi orientali e dell’architettura tradizionale. Altra tappa è il King Abdullah Economic City, moderna metropoli la cui costruzione è iniziata nel 2005, che è anche il punto di partenza per raggiungere la seconda città islamica più sacra, Medina, cruciale nella vita del profeta Maometto, o per rilassarsi sulle spiagge di Pure Beach o Yam Beach. La nave farà poi un overnight a Yanbu per permettere agli ospiti di visitare Alula, tra le più antiche città della penisola arabica che ospita Hegra, sito Unesco nascosto nelle sabbie del deserto, e la Elephant Rock, due rocce monolitiche, la “proboscide” e il “corpo”, che si stagliano sullo sfondo del deserto, modellate nel corso dei secoli dagli agenti atmosferici fino a prendere la forma di un elefante.

L’itinerario sul Mar Rosso raggiunge anche la Giordania con Aqaba, porta per visitare Petra, l’antica città Patrimonio Unesco rimasta nascosta per secoli e riscoperta nel 1812, e l’area del Wadi Rum, una valle cosparsa di dune di sabbia ondulate abitata fin dalla preistoria. L’Arabia Saudita accoglie i viaggiatori vaccinati ed è nell’elenco D del ministero degli Esteri, che significa rientro in Italia senza doversi sottoporre a quarantena.

Nella stessa lista ci sono gli Emirati Arabi Uniti, che hanno quasi vent’anni di storia per il mercato italiano, e che quest’anno hanno anche un’attrazione in più per i turisti: Expo Dubai. I tour operator stanno proponendo pacchetti diversificati per la destinazione, che contemplano tutte le fasce di prezzo. E tra gli operatori non mancano le compagnie di crociera.

A dicembre è atteso il ritorno di Costa Crociere nell’Emirato. La compagnia è sponsor del Padiglione Italia all’Esposizione Universale rimandata lo scorso anno e che per la prima volta si svolge in Medio Oriente. Dal 17 dicembre 2021 sino a metà marzo 2022, nel Golfo Arabico ci sarà la nuova nave Costa Firenze, che proporrà un itinerario settimanale nell’area con tappe anche ad Abu Dhabi e Doha, e pacchetti specifici che permetteranno ai crocieristi di visitare il Padiglione Italia a Expo Dubai.

Per celebrare la riapertura – seppur parziale – delle frontiere, Msc Crociere ha scelto Dubai per il battesimo della sua nuova ammiraglia Msc Virtuosa. L’appuntamento è al Mina Rashid, il porto di Dubai, il 27 novembre, per le celebrazioni in collaborazione con Dubai Tourism, Dp World ed Emirates Airline. La nave partirà poi per il viaggio inaugurale di sette notti il 28 novembre e proseguirà la stagione invernale negli Emirati Arabi con crociere settimanali. Anche in questo caso, tra le escursioni proposte ai crocieristi, c’è la visita a Expo 2020 Dubai.

Aspettando i Caraibi, “il regalo di Natale”
La storia del lungo raggio è un po’ diversa. Per le crociere infatti l’inverno tradizionalmente significa Caraibi. La caduta del travel ban americano dall’8 novembre rende la Florida (iniziando da Miami, capitale mondiale della crocieristica, insieme ai porti di Fort Lauderdale, Port Canaveral e Tampa) nuovamente raggiungibile per i turisti vaccinati, ma gli itinerari caraibici hanno bisogno di uno step ulteriore: l’apertura di nuovi corridoi turistici per gli italiani annunciata dal governo per le prossime settimane.

Le navi intanto sono pronte a vivere Natale e Capodanno nel Mar dei Caraibi. Msc Crociere schiera da novembre Msc Divina, Msc Meraviglia e Msc Seashore. Norwegian Cruise Line propone, proprio per le vacanze di Natale, un itinerario caraibico di sette giorni su Norwegian Epic, con soste in sei porti tra cui Barbados, Santa Lucia e Antigua; o in alternativa la crociera alle Bahamas a bordo di Norwegian Gem, con soste in Carolina del Sud, Orlando e Great Stirrup Cay. E ancora, crociere nei Caraibi orientali a bordo della Norwegian Encore.

Nel frattempo, il mar dei Caraibi si sta ripopolando di navi operative. Tra le compagnie attive in queste acque per l’inverno: Royal Caribbean, Costa Crociere, Carnival, Silversea, Celebrity, Princess Cruises, Regent, Star Clippers, Cunard, Azamara, Disney Cruise Line, Oceania Cruises, Seabourn, Holland America Line, Seadream, The Ritz Carlton, Windstar Cruises, P&O Cruises.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/lanno-delle-grandi-navi-nel-middle-east/