Quando l’agenzia di viaggi va a nozze

Quando l’agenzia di viaggi va a nozze
31 Ottobre 07:00 2018 Stampa questo articolo

Destinazioni multiple, tour e mare, cultura e relax, avventura e spiagge: il combinato è ormai un must nelle scelte dei novelli sposi per la loro luna di miele. Una modalità che, in agenzia, prevede ormai un’offerta globale da nord a sud, dalle top destination Usa e Maldive fino a quelle emergenti come Sri Lanka e Colombia.

«New York con qualche isola caraibica è la soluzione più gettonata. Piace anche la Polinesia con tour del Giappone o Stati Uniti, opzioni decisamente più care», racconta Francesca Cocco, contitolare di Planet Earth a Quartu S.Elena (Cagliari). Per gli sposi più avventurosi, invece, ci sono Thailandia, Vietnam, Cambogia, Laos e Myanmar o Sudafrica con Seychelles o Mauritius. Resistono le crociere «per divertirsi e riposarsi, a cifre contenute. Vendiamo molto quella di due settimane in partenza da Cuba con tappe in diverse località nei Caraibi e nelle Antille – prosegue Cocco – Poi c’è la coppia che vuole distinguersi con un viaggio in Colombia, incluso Cartagena e la piccola isola di San Andres. Accessibile anche da un punto di vista economico».

Sempre molto richiesti i combinati secondo l’agenzia Viaggi in Corso a Seriate (Bergamo) come spiega Francesca Brogni, consulente front office: «Stati Uniti con Polinesia o Isole Cook, oppure Giappone con tappa a Tokyo, Kyoto e Nara, ma anche Thailandia e Sudafrica più Seychelles». L’adv lombarda segnala, inoltre, come alcuni clienti scelgano anche il tour in Sri Lanka: «Visite a Colombo, Anuradhapura, Sigiriya con la sua fortezza patrimonio Unesco e Polonnaruwan. Poi, il relax è previsto alle Maldive. Ho prenotato anche un fly&drive in Islanda più Santorini. Budget medio? Tra gli otto e i diecimila euro», sottolinea Brogni.

Da iTraveller ad Andria, in Puglia, vanno gli itinerari classici, come racconta il titolare Sabino Sgaramella: «Tanti Stati Uniti, entrambe le coste con città e luoghi naturalistici. Ultimamente va di moda il Giappone, Tokyo e Kyoto e località più caratteristiche come Nara e Takayama. Qualcuno sceglie la luna di miele con più coppie, solitamente in Thailandia, Usa o nei Caraibi, dove riusciamo a vendere anche le crociere. Piace anche il solo soggiorno mare nell’Oceano Indiano».

Destinazioni mare e con qualche eccezione per Back Stage a San Rocco al Porto (Lodi): «Polinesia e Maldive, di solito in combinato con Sri Lanka, ma anche tour negli Usa, soprattutto a ovest con mare alle Hawaii e l’Australia», spiega la titolare Giuliana Monterisi. Le scelte più particolari, invece, sono quelle che vedono la visita della Polinesia a bordo di un veliero, «tappe in più isole a costi più ragionevoli, circa 10mila euro a coppia. Per la Polinesia consiglio anche uno stop a Los Angeles in andata ed escursioni o fly&drive; al ritorno tappa a Parigi. Mi è stato chiesto anche il Perù ed Ecuador con Galapagos oppure Botswana in un campo tendato», conclude Monterisi.

Le crociere, poi, sono la soluzione che più piace agli sposi di Sciamanin di Francesca Brandi a Barletta: «Spesso vengono scelte perché combinano meglio l’idea di visitare località differenti a costi più esigui. Piacciono quelle nel Mediterraneo, ma ci sono richieste anche per le capitali baltiche, fiordi e Caraibi». Resistono Usa, Giappone, Thailandia – con tour a nord e mare a Phuket o a Koh Samui – e Australia. «Consigliamo anche uno stop over, Dubai nel caso delle Maldive. Chi può osare di più, sceglie la Polinesia. Il budget medio è tra cinque-seimila mila euro a coppia», ricorda Brandi.

L'Autore

Silvia Pigozzo
Silvia Pigozzo

Guarda altri articoli