L’aeroporto di Catania compra lo scalo di Comiso

L’aeroporto di Catania compra lo scalo di Comiso
04 Aprile 12:13 2019 Stampa questo articolo

Sac, la società che gestisce l’aeroporto di Catania, ha comprato lo scalo di Comiso nel Ragusano. Nel dettaglio, Sac ha acquisito il 100% di Intersac, società che ha oltre il 65% di Soaco, proprietaria dell’aeroporto Pio La Torre.

L’acquisto accelera il progetto di unificazione dei due scali, facendo di Comiso l’aeroporto satellite del Fontanrossa di Catania in grado, quindi, di redistribuire gli oltre 10milioni di passeggeri previsti nei prossimi anni.

L’accordo, inoltre, getta le fondamenta per la futura privatizzazione di Sac che, come già annunciato nei giorni scorsi, dovrebbe cedere circa il 60% delle sue azioni a investitori privati anche stranieri.

Pietro Agen, presidente della Camera di commercio del Sud Est Sicilia, ha annunciato l’aquisto di Comiso a margine di un convegno sul trasporto aereo: «Sac ha acquisito l’intero pacchetto azionario di Intersac. Un passo avanti per la rete aeroportuale. Un’operazione trasparente, un passo per crescere. Viviamo un momento di cambiamento epocale, ma non ci facciamo colonizzare, stiamo soltanto facendo squadra: o cogliamo queste opportunità o siamo condannati alla marginalità. Il collegamento tra gli scali è vitale perché la situazione è pessima». Nel sistema dei trasporti aerei, ha osservato Agen a l’Ansa «tutti vanno verso l’opzione di cessione del pacchetto di maggioranza e la Sicilia non cresce senza investimenti».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore