Labirinti, kayak e vichinghi: esperienze insolite in Nord Europa

02 maggio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Esperienze stravaganti, luoghi insoliti, straordinari fenomeni naturali, eventi al limite dell’inverosimile: 19 idee per rendere una vacanza nei paesi del Nord Europa (molto) fuori dai luoghi comuni.

DANIMARCA
Samsø Labyrinten. Oltre 50mila alberi e cespugli delimitano il labirinto più grande del mondo, certificato dal Guinness World Records, che si estende su un’area di 60mila metri quadrati, pari a 12 campi da calcio.
Da esplorare seguendo la rete di sentieri che si snoda per circa 5,5 chilometri. Il rischio di perdersi è altissimo, ma niente paura: il labirinto è pattugliato da guardiani che conoscono l’uscita.
Dove: Samsø

Sort Sol (Wadden Sea). Per gli appassionati di birdwatching, primavera e autunno sono le stagioni migliori in cui osservare il suggestivo fenomeno del Sort Sol (Sole Nero): è così che i danesi chiamano i coreografici voli di centinaia di migliaia di storni che arrivano a oscurare il sole al crepuscolo nel Parco Nazionale del Wadden Sea, nella penisola dello Jutland.
Le formazioni più spettacolari, in genere, si ammirano sulle paludi vicino a Tonder, dove gli stormi sostano durante le migrazioni.
Dove: Parco del Wadden Sea

SVEZIA
Festa del Solstizio d’Estate. Il Solstizio d’Estate è, dopo il Natale, la festa più importante del calendario svedese, celebrata in tutto il Paese con grandi party, riti all’aperto, canti e balli fino a notte fonda. Uno dei posti migliori per partecipare ai festeggiamenti è Skansen, il parco-museo en plein air nei pressi di Stoccolma dedicato alla valorizzazione della cultura svedese, dove il Midsommar è celebrato con giochi, musiche e danze tradizionali.
Dove: Skansen

Icehotel 365. Non solo in inverno, da un paio d’anni si può pernottare nel celebre hotel di ghiaccio di Kiruna anche sotto il sole di mezzanotte. La struttura, aperta tutto l’anno, dispone di 10 suite luxury, 12 suite d’arte ideate da artisti selezionati, una gelateria e una galleria. Ogni angolo è raffreddato, nei mesi più caldi, da un impianto a energia solare.
Dove: Kiruna

Nutti Sámi Siida. Come si vive nella taiga (foresta boreale) nel Circolo Polare Artico? Scopritelo con un’ecoavventura in questo villaggio nei pressi di Jukkasjärvi, ospiti del popolo Sami, di cui si condividono attività quotidiane, tradizioni e la scoperta di una delle ultime aree selvagge d’Europa, con escursioni nel Parco Nazionale di Abisko.
Dove: Jukkasjärvi

FINLANDIA
Mondiali di Air Guitar. È Oulu, nel nord della Finlandia, la sede del campionato mondiale di Air Guitar, che si tiene da oltre vent’anni a fine agosto. Alla competizione partecipano artisti da tutto il mondo che mimano il gesto di suonare la chitarra, ma senza avere alcuno strumento tra le mani. Fine ultimo della manifestazione è promuovere la pace secondo lo slogan “make air, not war”.
Dove: Oulu

Eukonkanto – Trasporto della moglie. Nel villaggio di Sonkajärvi si può assistere ogni anno a luglio al campionato mondiale di uno degli sport più bizzarri del mondo: l’Eukonkannon, letteralmente il “trasporto della moglie”. Praticata da coppie miste e ormai diffusa anche in altre parti del mondo, questa stramba corsa prevede che l’uomo trasporti di peso la donna lungo un percorso a ostacoli di circa 250 metri. Alla coppia vincitrice va una quantità di birra pari al peso della persona trasportata.
Dove: Sonkajärvi

Galleggiare nel lago ghiacciato. Ammirare il sole a mezzanotte o l’aurora boreale galleggiando tra blocchi di ghiaccio in un lago gelato. Un’esperienza decisamente estrema, dedicata a chi non teme il freddo, che si può fare in tutta sicurezza sul lago Ylläsjärvi, a breve distanza da Rovaniemi. Nessun rischio di finire congelati grazie alla speciale muta isolante fornita dall’organizzazione, che oltre a mantenere asciutti aiuta anche nel galleggiamento. Ci si immerge e ci si lascia trasportare dalla corrente, nel silenzio della notte artica, rischiarata dal sole notturno d’estate e dall’aurora boreale in inverno e primavera.
Dove: Rovaniemi

Sugli sci sotto il sole di mezzanotte. Immaginate di sciare nel cuore della notte, ma con il sole che splende. Possibile? Sì, se siete all’estremo nord della Finlandia, in luoghi come i dintorni di Kilpisjärvi, dove le condizioni climatiche sono tali che spesso le colline sono ricoperte di neve fino a primavera inoltrata, quando già si verifica il fenomeno del sole di mezzanotte. Allo stesso modo, in questa zona della Finlandia può capitare di sciare a dicembre nel giorno più buio dell’anno, ma sotto un cielo rischiarato dall’aurora boreale.
Dove: Kilpisjärvi

NORVEGIA
Ristorante Under. Parzialmente sommerso nelle gelide acque del Mare del Nord, nel punto più meridionale della costa norvegese, Under è il primo ristorante sott’acqua d’Europa e, al tempo stesso, un centro di ricerca sulla biodiversità marina. Offre una cucina d’alto livello a base di prodotti locali, ma soprattutto l’esperienza unica di cenare a cinque metri di profondità con vista sull’ambiente marino circostante che traspare attraverso grandi vetrate.
Dove: Lindesnes

Ice Music Festival Norway. Quello che si tiene da 14 anni a Finse, a febbraio quando le temperature scendono facilmente a -20°, è un festival più unico che raro. I fragili strumenti musicali utilizzati da musicisti di livello internazionale sono infatti di ghiaccio: fiati e percussioni vengono creati appositamente per essere suonati un’unica volta nell’atmosfera fiabesca della lunga notte artica.
Dove: Finse

Loen Skylift. Dalla riva del Nordfjord agli oltre 1000 metri del Monte Hoven in pochi minuti: non è una magia, ma la potenza del Loen Skylift, la più ripida funivia del mondo. Da lassù si può ammirare il grandioso panorama che spazia dal monte Skåla e il lago Lovatnet a est, il ghiacciaio Jostedalsbreen e Olden a sud e il Nordfjord a ovest. Ma si può anche fare un’escursione lungo la via ferrata Loen, che vanta il ponte di ferrata più lungo d’Europa, sospeso a 750 metri da terra.
Dove: Loen

Vivere come vichinghi. A Njardarheim è possibile fare un salto nel tempo di mille anni e ritrovarsi all’epoca dei vichinghi. Situato nel Nærøyfjord, uno dei fiordi dichiarati Patrimonio dell’Umanità, è la perfetta ricostruzione di un villaggio vichingo, popolato da figuranti in costume che fanno rivivere cultura, storia e tradizioni del popolo nordico. Durante la visita si assiste e partecipa alle attività quotidiane degli abitanti, dalla preparazione del cibo secondo antiche ricette al tiro con l’arco.
Dove: Njardarheim

ESTONIA
Arco geodetico di Struve. È un vecchio osservatorio astronomico, punto di partenza dell’Arco geodetico di Struve, Patrimonio dell’Umanità. Si tratta di una catena di triangolazioni geodetiche, avviata a inizio ‘800 dallo scienziato Friedrich Georg Wilhelm von Struve, per determinare con precisione forma e dimensione della terra.
Dove: Tartu

ISLANDA
Grotta di ghiaccio del Kotlu Jokull. Esplorare la grotta di ghiaccio che penetra nel cuore del ghiacciaio Kotlujokull è una delle esperienze più insolite che si possano fare in Islanda. A bordo di una super-jeep si risale il maestoso ghiacciaio che ricopre il vulcano Katla fino all’ingresso della cavità naturale, formata da pareti di ghiaccio blu e nero.
Dove: Vik

Laguna glaciale Jökulsárlón. Centinaia di iceberg staccatisi dal Vatnajokull, il più esteso ghiacciaio europeo, galleggiano alla deriva nel paesaggio incantato della laguna glaciale Jökulsárlón. Si possono ammirare dalla riva, oppure a bordo di mezzi anfibi o zodiac che arrivano fin sotto l’imponente fronte del ghiacciaio. A breve distanza c’è la stupefacente “diamond beach”, dove gli iceberg vengono ad arenarsi prima di finire in mare o sciogliersi definitivamente.
Dove: Jökulsárlón

Cratere del Thrihnukagigur. L’escursione nel cratere del Thrihnukagigur, vulcano spento da migliaia di anni a nord di Reykiavik, è un vero “viaggio al centro della terra”. A bordo di un montacarichi si viene calati nella gola del vulcano a una profondità di 120 metri e qui inizia l’avventura. Insieme a una guida esperta si esplora quella che era la camera magmatica, un tempo ricolma di lava incandescente ribollente.
Dove: Thrihnukagigur

LETTONIA
Riga in kayak. Vedere la capitale della Lettonia da una prospettiva insolita, pagaiando di notte lungo fiumi e canali, un’avventura resa possibile da Rigatours. Dopo aver ammirato il tramonto sul Daugava, il maggiore fiume lettone, si naviga in kayak lungo il principale canale che attraversa il centro storico, Patrimonio Unesco, ammirando le eleganti architetture Art Nouveau e i ponti illuminati.
Dove: Riga

LITUANIA
Museo della Guerra Fredda. L’ex base sotterranea dei missili balistici di Plokštinė è la principale attrazione del Museo della Guerra Fredda, che illustra organizzazione e attività della base militare, oltre alle conseguenze di un possibile conflitto nucleare. Sorge vicino al villaggio di Ploksciai, in un luogo che fu per decenni top secret, dove i sovietici tenevano le testate nucleari pronte per il lancio, quindi smantellato e abbandonato in seguito al crollo dell’Unione Sovietica.
Dove: Ploksciai

L'Autore

Maria Grazia Casella
Maria Grazia Casella

Guarda altri articoli