La Thailandia sperimenta i corridoi turistici con la Phuket Sandbox 7+7 Extension

La Thailandia sperimenta i corridoi turistici con la Phuket Sandbox 7+7 Extension
23 Agosto 14:26 2021 Stampa questo articolo

Dopo avere testato con la “Phuket Sandbox” l’apertura di Phuket al turismo internazionale, la Tourism Authority of Thailand (Tat) continua a sperimentare forme di corridoi turistici in altre destinazioni del Paese, e lancia Phuket Sandbox 7+7 Extension.

Il programma consente ai viaggiatori internazionali completamente vaccinati di ridurre il soggiorno obbligatorio a Phuket da 14 a 7 giorni. Dopo questo periodo sarà possibile trascorrere altre 7 notti a Krabi (Ko Phi Phi, Ko Ngai, o Railay), Phang-Nga (Khao Lak o Ko Yao), o Surat Thani (Ko Samui, Ko Phangan o Ko Tao).

Per quanto riguarda il programma  “Phuket Sandbox”, i viaggiatori possono visitare solo Phuket soggiornando meno di 14 notti. Tuttavia, dovranno lasciare immediatamente la destinazione con un volo internazionale verso un altro Paese al termine del periodo di permanenza.

Durante il soggiorno, sono comunque tenuti a eseguire ulteriori test Rt-Pcr nei giorni 6-7 e/o nei giorni 12-13. Prima di poter visitare altre destinazioni nel Paese, secondo il programma”Phuket Sanbox” i viaggiatori devono aver completato 14 notti a Phuket. Devono, inoltre, essere risultati negativi per Covid-19 per altre due volte il giorno 6-7 e il giorno 12-13.

Il nuovo programma Phuket Sandbox 7+7 Extension, invece, prevede che prima di poter viaggiare nelle aree selezionate di Krabi, Phang-Nga o Surat Thani, i viaggiatori debbano ottenere un Modulo di trasferimento, rilasciato dal loro hotel a Phuket, che confermi il soggiorno per 7 notti e che dovrà essere esibito insieme ai risultati negativi dei due test Covid-19 (condotti il ​​giorno 0 e il giorno 6-7).

Il viaggio da Phuket alle aree selezionate di Krabi, Phang-Nga o Surat Thai è attuabile solo attraverso percorsi e modalità di trasporto approvati, e cioè:

  • Surat Thani (Samui Plus-Ko Samui, Ko Phangan o Ko Tao) può essere raggiunta tramite il volo nazionale diretto di Bangkok Airways sulla rotta Phuket-Ko Samui.
  • Krabi (Ko Phi Phi, Ko Ngai o Railay) può essere raggiunta con servizi di battelli e traghetti certificati Sha Plus da due moli approvati: Ao Po Pier e Rassada Pier.
  • Phang-Nga (Khao Lak) è raggiungibile con i servizi di trasferimento in auto certificati SHA Plus da Phuket direttamente agli hotel certificati Sha Plus.
  • Phang-Nga (Ko Yao Noi o Ko Yao Yai) può essere raggiunta tramite servizi di battelli e traghetti certificati SHA Plus da tre moli approvati – Ao Po Pier, Ao Po Grand Marina e Bang Rong Pier – al molo Chonglat di Ko Yao Yai e Ban Laem Yai Pier e al Manoh Pier di Ko Yao Noi.

Una volta che i viaggiatori avranno completato l’estensione di 7 notti a Krabi, Phang-Nga o Surat Thani e saranno risultati negativi al terzo test Covid-19 (condotto nei giorni 12-13), riceveranno un Modulo di sblocco dal loro hotel, e potranno continuare il loro viaggio verso altre destinazioni in Thailandia.

Nel caso in cui il soggiorno a Krabi, Phang-Nga o Surat Thani fosse inferiore a 7 notti, i viaggiatori devono recarsi direttamente all’aeroporto internazionale di Phuket il giorno della partenza.

All’ingresso a Phuket dovranno mostrare un biglietto aereo o altra prova del loro viaggio.

In generale, sono ancora in vigore molte delle regole per la prevenzione della diffusione del virus nel Paese. I viaggiatori devono viaggiare da Paesi/territori approvati dal Centro thailandese per l’amministrazione della situazione Covid-19 (Ccsa) e devono essere stati in questi Paesi non meno di 21 giorni prima della data del viaggio, ad eccezione dei cittadini thailandesi e stranieri espatriati di ritorno dall’estero. Possono quindi richiedere un certificato di ingresso (COE), utilizzando copia del passaporto in corso di validità e copia della conferma di pagamento per soggiorni non inferiori a 14 notti presso uno o più hotel certificati SHA Plus e per i test RT-PCR tramite thailandpsas.com. Se la durata del soggiorno è inferiore a 14 notti, i viaggiatori devono presentare anche un biglietto aereo confermato dalla Thailandia.

I viaggiatori internazionali sono anche tenuti a presentare un certificato di vaccinazione contro il Covid-19 con un vaccino approvato dal ministero della Sanità pubblica thailandese o dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ottenuto almeno 14 giorni prima della data del viaggio, e una copia di una polizza assicurativa in inglese che copra le spese sanitarie e di trattamento per Covid-19 per l’intera durata del viaggio in Thailandia con una copertura chiaramente identificata in non meno di 100.000 dollari.

Verranno inoltre sottoposti a screening di uscita prima della partenza, e dovranno presentare tutta la documentazione richiesta, compreso un certificato medico con risultato di laboratorio Rt-Pcr negativo al Covid effettuato non più di 72 ore prima della data del viaggio.

I viaggiatori su voli internazionali per l’aeroporto internazionale di Phuket sono soggetti a controlli sanitari, incluso un test Covid-19, procedure di immigrazione e doganali.

I bambini di età inferiore a 6 anni saranno sottoposti a un test salivare.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Roberta Moncada
Roberta Moncada

Roberta Moncada: Sinologa ed esperta di turismo cinese. Ha vissuto diversi anni in Cina, per poi tornare in Italia, dove attualmente lavora per diversi Tour Operator come accompagnatrice turistica ed organizzatrice di tour ed attività enogastronomiche per turisti cinesi.

Guarda altri articoli