Crociere, la summer 2017 delle grandi navi

by Giorgio Maggi | 24 aprile 2017 8:00

Mediterraneo in flessione, anche se lieve. Boom dei Caraibi, e risalita del Nord Europa, con l’Asia che cresce in modo vertiginoso. Come testimonia l’ultima edizione dello Speciale Crociere realizzato da Risposte Turismo, il mercato mondiale delle crociere continua a crescere anno dopo anno, ma a patto di cambiare la geografia dell’offerta di posti letto. Così, se nel 2017 il mare nostrum potrebbe registrare la quota percentuale sul totale mondiale più bassa degli ultimi 10 anni (il 15,5%, rispetto al 18,3% del 2016 e del 16,4% del 2007), a eccellere saranno invece Cuba e il Caribe (35,6%), con un’Europa del Nord (11,5%) in ascesa e con la quota dell’Asia (10,9%) sempre più vicina al podio nonostante dieci anni fa fosse all’1,5%.

Costa
Ci sarà ancora l’Europa al centro dell’estate 2017 di Costa Crociere, che sul mare nostrum propone due itinerari novità: “Grecia nel cuore”, a bordo di Costa neoClassica, da Bari a Corfù, Atene, Santorini e Mykonos; “Ritmo delle Baleari”, a bordo di Costa neoRiviera con partenza da Savona e possibilità di imbarco a PortoTorres, per Minorca, Ibiza, Palma di Maiorca e Tarragona.

Saranno invece quattro le navi schierate tra Baltico e Mare del Nord, anche qui con una formula fly&cruise su Stoccolma, Amsterdam, Amburgo e Rostok.
È già uscito, infine, il catalogo 2017-2018 della compagnia, a cui si affiancheranno nel corso dell’anno quattro brochure monografiche: una sarà dedicata al Nord Europa, una al Mediterraneo, un’altra a Caraibi, Oceano Indiano, Maldive, Dubai, Oman ed Emirati Arabi, e un’altra ancora ai Giri del Mondo e ai viaggi transatlantici. Per quanto riguarda gli itinerari, le novità parlano di una settimana con partenza da Amsterdam alla volta di Le Havre (Parigi), Dover (Londra), Zeebrugge e Bremerhaven, a cui si aggiugono le new entry in Giappone, Malesia e Thailandia (queste ultime due da Singapore).

Msc
Focus Caraibi invece per l’estate di Msc Crociere che continua nel piano di espansione tra Cuba, Caribe e Antille Francesi. In attesa che a fine anno si aggiunga alla flotta presente nell’area anche Msc Seaside (da novembre 2017, poi, Msc Fantasia, nave da oltre 4mila passeggeri, sostituirà la più piccola Msc Orchestra), per tutto il 2017 Msc Opera offre itinerari nel Mar dei Caraibi con partenze da L’Avana, dove la nave sosterà con due giorni e mezzo di permanenza proprio nella capitale. Nel frattempo la compagnia non dimentica i mari più vicini a casa: a partire da aprile 2017, infatti, Msc sarà la prima compagnia di crociere a offrire scali settimanali a Saranda in Albania con Poesia, mentre entrerà in servizio proprio nel mare nostrum Meraviglia, la prima delle 11 navi del futuro in arrivo (dall’estate 2018, sarà la volta del debutto di Seaview).
Sul Nord Europa, poi, la programmazione parla di una forte crescita con più voli e disponibilità dall’Italia per i principali homeport dell’area.

Infine, l’anno prossimo Msc Crociere è pronta a festeggiare i suoi primi dieci anni in Giappone con il lancio della prima crociera che toccherà diverse tappe nel Paese del Sol Levante, tra cui la città di Fushiki nella prefettura di Toyama;  Kanazawa, nella prefettura di Ishikawa, città sul mare ma circondata dalle alpi giapponesi e dal Parco Nazionale Hakusan.

Gioco Viaggi
Copre tutto il mondo, e non poteva essere altrimenti visto il numero di brand rappresentati (da Carnival a Seabourn e Ponant, passando per le crociere non tradizionali Windstar Cruises), la programmazione 2017 di Gioco Viaggi, il cruise operator genovese che a breve vedrà l’arrivo nelle agenzie anche dei nuovi cataloghi 2017/2018.
Al centro dell’offerta per l’estate, sempre il Mediterraneo, al primo posto nella scelta degli italiani per la peak season (per la sua stagione inaugurale, ad esempio, Carnival Horizon proporrà quattro prime crociere di 12, 7 e 10 notti con partenze da Barcellona roundtrip, mentre Princess si arricchisce della presenza di Royal Princess impegnata in crociere di 7 notti da Civitavecchia, Barcellona e Atene), a cui si aggiungono Capitali Baltiche, Isole Britanniche e Fiordi (Holland America posiziona nel Baltico la nuova ammiraglia ms Koningsdam, che effettuerà 13 crociere in Nord Europa da maggio a settembre, mentre sono quattro le unità posizionate nell’area da Princess Cruises).

Altri focus dell’operatore, i Caraibi di Carnival (la compagnia ha posizionato a Miami la nuova Carnival Vista operativa su itinerari continuativi di 6 e 8 notti nei Caraibi orientali e occidentali) e l’Alaska, dove sono addirittura cinque le compagnie (in primo luogo Princess, Holland America, seguite da Carnival, Seabourn e Ponant) appartenenti al portfolio Gioco Viaggi che vantano una programmazione nella Great Land, per un totale di 17 navi schierate e itinerari diversificati da 7 a 25 notti operativi da maggio a settembre con possibilità di abbinamento in tour. Tra le altre destinazioni in crescita per l’operatore, l’Oriente (Majestic Princess copre Giappone e Corea, avendo come homeport Shanghai), oltre ad Australia e Polinesia, dove Windstar propone itinerari continuativi a bordo del veliero Sea Spirit.
Infine, nuovi itinerari in arrivo anche per la compagnia di navigazione fluviale Lüftner Cruises: Amadeus Provence inizierà ad aprile 2017 la navigazione sui fiumi francesi di Rodano e Saona, mentre da maggio a ottobre sono previsti nuovi itinerari lungo Reno, Meno, Mosella e Danubio.

Royal Caribbean
È Cuba la grande novità del 2017 di Royal Caribbean. Empress of the Seas, recentemente rinnovata, viene infatti posizionata a Tampa e offre crociere di 4 e 5 notti con scali non solo a L’Havana; la nave sarà la più grande a fare rotta verso l’Isla Grande partendo dagli Stati Uniti. Oltre a itinerari in tutti i Caraibi, Canada e New England, Alaska, Sudamerica, Asia, Australia e Nuova Zelanda, il Gruppo presidierà nei prossimi mesi anche il Vecchio Continente. Ad esempio, nel 2017 i tre brand (Royal Caribbean, Azamara, Celebrity) avranno in totale 13 navi che opereranno nel Mediterraneo Occidentale e Orientale: 17 i porti toccati, con il posizionamento di sette navi in partenza dagli homeport di Civitavecchia e Venezia. In Nord Europa poi, la programmazione prevede una nave in più rispetto all’anno scorso: insieme, le tre compagnie del Gruppo, schiereranno nell’area sei unità.

Tra gli itinerari più richiesti dal mercato italiano le 11 notti a bordo di Serenade of the Seas in partenza da Copenhagen il 3 giugno alla scoperta delle coste norvegesi; l’itinerario di 14 notti “Fiordi norvegesi e Capo Nord” (partenza da Amburgo il 23 giugno) e quello di 16 notti (Oslo, 1° luglio) che tocca le isole Lofoten, entrambi di Azamara Club Cruises; infine, le 12 notti a bordo di Celebrity Silhouette in partenza da Stoccolma il 6 luglio, tra la capitali baltiche.

Norwegian Cruise Line
Nel Mediterraneo, la prossima estate Norwegian Cruise Line propone da Venezia gli itinerari alla volta di Adriatico e Grecia che, per la prima volta, toccheranno anche il porto di Cattaro, in Montenegro (da Civitavecchia, le crociere sono verso le isole greche e a Creta, e il Mediterraneo occidentale). Per quanto riguarda il Nord Europa, la Norwegian Jade, appena ristrutturata, avrà in estate come homeport Southampton e Amburgo alla volta di fiordi norvegesi, Islanda, Norvegia e Capo Nord. L’altra nave impegnata nel Baltico sarà la Norwegian Gateway, con itinerari dal 16 maggio al 8 ottobre 2017.

Sul fronte Caraibi, infine, alle cinque crociere a Cuba inizialmente annunciate, ne vengono aggiunte 25 supplementari, in navigazione dal mese di giugno a dicembre 2017, tutte comprensive di un pernottamento a L’Avana (la Norwegian Sky, ad esempio, offre crociere di quattro giorni con andata e ritorno da Miami in partenza il lunedì, le quali includeranno un pernottamento nella capitale di Cuba e uno scalo a Great Stirrup Cay, l’isola privata di Norwegian Cruise Line alle Bahamas). Nell’area gli altri homeport della compagnia sono Port Canaveral, San Juan di Porto Rico e New Orleans (da autunno 2017).

Giver
Crociere Fluviali in Europa e Hurtigruten. Tornano anche nell’estate 2017 i due fiori all’occhiello della programmazione Giver Viaggi e Crociere che, come da tradizione, fa del prodotto fatto in casa e curato al 100% per la clientela italiana il proprio marchio di fabbrica. «Non ci appoggiamo a dmc, possiamo sempre contare su tour leader italiani», sottolinea Andrea Carraro, direttore marketing e comunicazione dell’operatore genovese. Così, nel caso delle crociere fluviali – «un segmento che sta crescendo di anno in anno, in cui il pubblico italiano sta credendo sempre di più» – le navi sono interamente noleggiate, con la presenza a bordo di direzione e staff turistico Giver.

«Disponiamo di un’organizzazione simile su molte rotte, come ad esempio La via degli Zar da Mosca a San Pietroburgo, gli itinerari su Danubio, Reno, Elba e Havel, Douro», prosegue il manager che sottolinea come proprio La Via degli Zar, il Douro e il Reno siano gli evergreen della programmazione. «Il Reno in particolare sta andando alla grande con le due crociere primaverili del 22 aprile andate praticamente esaurite. Per il Douro abbiamo un’ottima tendenza a livello di prenotazioni mentre La Via degli Zar continua ad essere il nostro prodotto più richiesto», afferma. Altro storico cavallo di battaglia di Giver sono gli itinerari di Hurtigruten, di cui l’operatore genovese è stato riconfermato agente principale per l’Italia e responsabile di tutta la parte marketing e di attività di public relation. Tra le novità dell’anno del Postale dei Fiordi, il focus su cibo e cantina di bordo con la proposta di un pacchetto particolare con pasti e vini à la carte.

«Si tratta di un prodotto molto originale che può avere successo. Come dimostra l’accoglienza che abbiamo recentemente ricevuto al BeNordic di Milano dove abbiamo riprodotto il ristorante di bordo di una nave norvegese, servendo gratuitamente prima colazione, pranzo e cena con ricette direttamente dalla cucina di Hurtigruten, la famosa Norway’s Coastal Kitchen», dichiara Carraro. Chiudono le new entry del Postale, vale a dire le nuove navi: la MS Spitsbergen entrata in servizio quest’anno, e la Roald Amundsen, che dall’anno prossimo solcherà le rotte più estreme della programmazione come Antartide, Svalbard, Islanda e Groenlandia.

Star Clippers
Mediterraneo, ma non solo, al centro dell’estate 2017 di Star Clippers, visto che molti degli itinerari proposti in primavera-estate fanno tappa a Civitavecchia con destinazione tutte le più belle mete del mare nostrum. La promo Early Booking Discount dedicata al mercato della penisola, valida per tutte le crociere in catalogo, che prevede sconti dal 10% al 20% a seconda del periodo scelto, scade il 30 aprile.

A livello globale però, la novità dell’anno è l’Indonesia, dove il 4 alberi Star Clipper è posizionato in pianta stabile tutto l’anno. Sul fronte dei servizi, il già ricco menu di attività e attenzioni verso gli ospiti proposto a bordo dei velieri della flotta si arricchisce nel 2017 di una serie di corsi di yoga praticati da maestri internazionali della disciplina su alcuni itinerari effettuati da Royal Clipper, Star Clipper o Star Flyer.

Qualche esempio? L’americana Melanie Camp sarà a bordo della crociere di 7 notti in Indonesia in partenza l’8 luglio (ritornerà poi il 21 ottobre in occasione dell’itinerario di 12 notti nel Mediterraneo occidentale); sempre in Indonesia, il 26 agosto e il 2 settembre sarà la volta della tedesca Christel Vollmer, mentre a dicembre le statunitensi Catherine Derrow e Paige Welborn praticheranno la disciplina orientale, rispettivamente, sulle crociere di 7 notti tra le isole Grenadine (9 dicembre) e tra le isole Windward (16 dicembre). Entrambi gli itinerari sono con partenza da Bridgetown.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/la-summer-2017-delle-grandi-navi/