La sfida di Patanè tra green e digitale

La sfida di Patanè tra green e digitale
18 novembre 12:47 2019 Stampa questo articolo

Il progetto Luke Air, che intende dare nuovo smalto a Blue Panorama. La convention di Uvet Travel System, esattamente un anno dopo dal “giorno zero” della nuova era del network firmata Andrea Gilardi. E ancora, tutta una serie di appuntamenti che vanno dal digitale alla sostenibilità, tra retail, mobility, sistemi di pagamento e hôtellerie.

Promette tanto movimento l’edizione 2019 del BizTravel Forum, evento ideato dal Gruppo Uvet guidato da Luca Patanè, in programma il 20 e 21 novembre al Milano Convention Centre (MiCo) e che quest’anno compie 16 anni, confermando il suo ruolo di catalizzatore della business travel community italiana e presentandosi con il claim “Ready for next fuel?”.

A dare il via alla due giorni milanese, che dovrebbe raccogliere circa 3.500 partecipanti, 100 operatori del settore e presenta un palinsesto di una ventina di incontri, il consueto forum di apertura moderato da Nicola Porro, giornalista Mediaset e vice direttore de Il Giornale. A lui il compito di dirigere il dibattito che vede al centro la ricerca di The European House – Ambrosetti sugli scenari economici e sulle previsioni dell’andamento dell’economia in Italia per il 2020, con focus sui viaggi d’affari, oltre che la green economy, sempre più priorità per qualsiasi settore imprenditoriale, travel compreso. Tra gli ospiti sul palco, insieme al presidente Patanè che farà come di consueto gli onori di casa, anche Bernabò Bocca di Federalberghi, Fabio Maria Lazzerini di Alitalia e Gianni Onorato di Msc Crociere.

Subito dopo il grand opening, spazio alla conferenza stampa dedicata ai numeri (e agli obiettivi) del Gruppo Uvet e a Blue Panorama, che secondo le ultime indiscrezioni avrà un nuovo corso nel segno di Luke Air: nelle scorse settimane, infatti, sono circolate dall’Irlanda le prime immagini dell’A330-200 (ancora con i codici di Qatar Airways, dalla cui flotta proviene) con la livrea gialloblu disegnata a Dublino da Aic Paints, che sarebbe uno dei primi due Airbus acquistati dalla nuova compagnia dal vettore qatariota. L’obiettivo di Luke Air sarebbe quello di avere almeno 18-20 aeromobili nei prossimi tre anni, anziché l’attuale decina di Blue Panorama.

Evoluzione digitale, invece, con Netcomm, che evidenzia ancora una volta la rapidità dello sviluppo delle nuove tecnologie e il conseguente affermarsi di servizi innovativi che impattano in maniera considerevole sull’esperienza dei viaggiatori. Un evento, questo, che fa da apripista a quello sull’auto elettrica, sul fleet management, sull’attenzione degli albergatori all’ambiente o anche a quello sui nuovi tool di pagamento o sui Lohas, i Lifestyle of health and sustainability.

Fino al giorno di chiusura, che apre i giochi con l’atteso appuntamento di Uvet Travel System, intitolato “Caro diario”, con partner e agenzie di viaggi, e mette in agenda, tra gli altri, il seminario “Superindice del turismo e scenari macroeconomici”, il workshop “Future Retail” riservato ai personal travel specialist di Uvet e una tavola rotonda con protagoniste le compagnie aeree alle prese con digital e corporate, per capire l’attuale direzione del business travel con le testimonianze di rappresentati Alitalia e Air France-Klm.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giulia Di Camillo
Giulia Di Camillo

Guarda altri articoli