La seconda giovinezza di Iberia secondo Sansavini

by Giorgio Maggi | 2 ottobre 2018 11:48

È una seconda giovinezza quella che sta vivendo Iberia. Appartenere alla holding Iag (con Vueling, British e Aer Lingus) ha permesso alla compagnia spagnola di operare prima una ristrutturazione, poi una crescita operativa puntando su flotta e un network più ampio.

«La storia di Iberia è cambiata radicalmente solo da cinque anni a questa parte – sottolinea il direttore commerciale, Marco Sansavini – Adesso stiamo parlando di una compagnia che fa parte di un gruppo aeronautico solido, tanto che nei primi sei mesi del 2018 ha registrato un Ebit in aumento del 12% rispetto agli 88 milioni dell’anno precedente».

Una formula, quella del Gruppo solido alle spalle insieme ai tagli che potrebbe anche essere la ricetta giusta per Alitalia, anche se Sansavini non commenta né esprime un giudizio sull’ipotesi.

Il direttore commerciale in trasferta a Milano, non ha dubbi nell’indicare quali siano state le mosse giuste effettuate solo poco tempo fa. «Adesso siamo un vettore con poco più di 16mila dipendenti, ma in passato ci sono stati tagli al personale del 25%. E soprattutto non avremmo potuto iniziare nessun percorso di trasformazione se non avessimo avuto alle spalle Iag».

Adesso invece, ci sono le risorse per rinnovare la flotta, «soprattutto sul lungo raggio, dove voliamo o con i nuovi A350 o con gli A330 completamente rinnovati nelle cabine. Dall’inizio della nostra nuova vita, abbiamo introdotto in flotta 56 aerei nuovi, adesso ci sono ancora ordini per sedici A350 e per diciotto A320neo».

E, secondo passo, per ampliare il network dei collegamenti, non solo sull’America Latina, tradizionale focus del vettore, ma anche guardando ad Oriente. «Il nostro obiettivo è crescere del 7-8% sul lungo raggio». Altro punto fermo, il miglioramento della qualità dei servizi: «Abbiamo ricevuto per due anni consecutivi il premio come compagnia più puntuale al mondo, e abbiamo conseguito le 4 stelle da parte di Skytrax».

Sull’Italia, che si conferma mercato importante, l’aumento di capacità è stato del 14%, grazie all’introduzione dei nuovi voli da Milano dallo scorso maggio: adesso l’offerta complessiva prevede 4 voli da Linate, e 1 da Malpensa.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/la-seconda-giovinezza-di-iberia-secondo-sansavini/