La Polonia sceglie Open Mind Consulting per le pr in Italia

La Polonia sceglie Open Mind Consulting per le pr in Italia
13 Luglio 11:27 2021 Stampa questo articolo

La Polonia affida a Open Mind Consulting la gestione di ufficio stampa e pr sul mercato italiano.

«È un grande privilegio annunciare questa nuova collaborazione – dichiara Angela Marini, ceo di Open Mind Consulting – La Polonia è da sempre vicina nello spirito e nel cuore all’Italia; è una destinazione in grado di offrire numerose attrattive, dalle splendide città ricche di storia e dal notevole patrimonio artistico, culturale e architettonico, alle bellezze naturalistiche, senza dimenticarsi del passato travagliato, ma che ha saputo con orgoglio rialzarsi e mostrare l’anima più genuina e legata alle antiche tradizioni».

La destinazione continua ad affascinare i turisti per le sue città d’arte, come Cracovia, Varsavia, Danzica, Poznan e Breslavia, per i 16 siti Patrimonio Unesco, per la natura incontaminata e i suoi 23 parchi nazionali, tra cui il Parco Nazionale di Bialowieski che ospita la più antica foresta d’Europa abitata dagli ultimi esemplari di bisonte europeo, la regione dei laghi della Varmia-Masuria, le montagne, il patrimonio storico-artistico, la gastronomia e molto altro ancora.

Dopo un anno molto difficile, la Polonia è nuovamente pronta ad accogliere i turisti in sicurezza.

«Sono davvero entusiasta di intraprendere questa nuova collaborazione che andrà ad arricchire il mio personale expertise nel settore, comunicando per una destinazione come la Polonia che ha una storia lunga più di un millennio, facilmente raggiungibile dall’Italia sia via aerea che via terra e di cui innamorarsi per le sue peculiarità – aggiunge Francesca Santandrea, account manager di Open Mind Consulting incaricata di gestire la comunicazione per l’Ente nazionale polacco per il Turismo – Dedicheremo particolare attenzione alle aree meno conosciute, alla natura e agli spazi aperti lontani dal turismo di massa, senza tralasciare le località più note, le tradizioni e i sapori genuini della cucina di ciascuna regione».

L'Autore