La minaccia overtourism sulla destinazione Vietnam

La minaccia overtourism sulla destinazione Vietnam
18 settembre 07:00 2019 Stampa questo articolo

Il Vietnam è a rischio overtourism? Dopo che l’obiettivo dei 20 milioni di arrivi internazionali entro il 2020 è stato confermato dai vertici del governo di Hanoi, per il Paese asiatico i rischi potrebbero adesso venire da un problema che in Europa, Barcellona e Venezia in testa, già è presente da qualche anno: il sovraffollamento nelle principali mete turistiche.

I prossimi anni, dice un recente report della società di consulenza Str, il Vietnam sarà secondo nell’area Asia-Pacifico solo a Cina e Giappone (entrambe nazioni molto più grandi) per numero di camere costruite. Attualmente, sono circa 30mila le camere in costruzione nel Paese, con un incremento annuale di circa il 30%.

I problemi, però, potrebbero arrivare anche sul fronte aeroporti. A Phu Quoc ad esempio, lo scalo internazionale è stato aperto soltanto sette anni fa, e già ora manifesta i primi preoccupanti segnali di code e ritardi. Stesse problematiche a Ha Long Bay, dove l’apertura di uno scalo ha sì tagliato i tempi necessari per visitare la mete Patrimonio Mondiale dell’Unesco, ma ha finito per accelerare l’overtourism.

E le autorità cosa dicono? Ormai, la preoccupazione per le possibili conseguenze negative dell’arrivo massiccio di viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo (nella parte nord del Paese ad esempio, i turisti cinesi arrivano in alcune delle mete più incontaminate del Vietnam direttamente in pullman) è arrivata anche ai piani alti del Politburo.

«L’overtourism deve essere considerato una minaccia molto attuale. Per questo la Vietnam National Administration of Tourism lavora con le autorità locali per sviluppare progetti di turismo sostenibile», ha detto recentemente il premier Trinh Dinh Dung, sottolineando come la probabile bolla che sta interessando l’intero settore del real estate alberghiero sia destinata prima o poi ad esplodere.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli