La linea casual di Alberta Ferretti brandizzata Alitalia

La linea casual di Alberta Ferretti brandizzata Alitalia
26 Giugno 09:00 2018 Stampa questo articolo

Si parte dai 168 euro per la maglietta bianca di cotone per arrivare fino ai 420 euro per il maglione blu in lana vergine. In qualche modo l’aveva preannunciato lo stesso Fabio Lazzerini, direttore commerciale di Alitalia, durante la presentazione delle nuove divise. La partnership siglata con Alberta Ferretti per la loro realizzazione è un «accordo che non prevede alcun esborso finanziario per la compagnia», ma che consente ad Aeffe, il Gruppo della stilista romagnola, la possibilità di usare il logo del marchio.

Ecco allora che, accanto alle divise ufficiali, le recenti sfilate milanesi sono state l’occasione per presentare una capsule collection “See now Buy now” (già disponibile sull’e-store della stilista e nelle boutique della griffe) che comprende felpe, t-shirt, tute e pantaloni sportivi, tutte genderless e personalizzate con il logo Alitalia con l’obiettivo di attrarre, tra gli altri, anche il mondo dei Millennial. L’iniziativa è, inoltre, per la compagnia un modo per veicolare la creatività italiana in giro per il mondo.

Non troppo popolari, come si diceva, i prezzi: la felpa ricamata (ovviamente con brand annesso) si ferma a 350 euro (taglie dalla XS alla XL), il maglione no season in pura lana vergine merinos extrafine blu scuro con logo intarsiato sul davanti, invece, arriva addirittura a 420 euro. Infine, una t-shirt bianca in cotone è disponibile al pubblico a 168 euro.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli