La decisione dell’Ue: “No al sedile vuoto in aereo”

La decisione dell’Ue: “No al sedile vuoto in aereo”
14 Maggio 14:07 2020 Stampa questo articolo

L’aveva auspicato Iata non più tardi di qualche giorno fa. Nella Fase 2, le compagnie aeree non avrebbero potuto volare con i posti vuoti per rispettare le misure di distanziamento a bordo. Adesso, a darne conferma, almeno per quanto riguarda il vecchio continente, arriva la Commissione europea, che tra le linee guida per il trasporto aereo, boccia la regola del posto vuoto centrale, ma rende obbligatorio l’uso delle mascherine a bordo e negli aeroporti.

Le disposizioni generali su quelli che dovranno essere i trasporti nell’era post emergenza sono state emanate da Bruxelles all’interno di un documento che prevede anche la possibile apertura di contenziosi, da parte della Commissione europea, nei confronti di quei Paesi che hanno dichiarato illegittimo il diritto dei consumatori al rimborso in denaro in caso di cancellazione dovuta alla pandemia.

«Il punto di partenza è che i viaggiatori europei hanno tutto il diritto di chiedere rimborsi sotto forma di denaro, e non solo attraverso il sistema dei voucher», ha detto a questo proposito la Commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.

Tornando ai vettori, la Commissione ha anche stabilito che le compagnie dovranno fare di tutto perché i check in, l’imbarco e il ritiro dei bagagli avvengano senza code; compito dei vettori sarà anche quello di misurare la temperatura corporea ai passeggeri, oltre che provvedere a disinfettare i terminal.

Per quanto riguarda le compagnie di crociere, il numero dei passeggeri a bordo dovrà essere ridotto, mentre andranno predisposte cabine per i passeggeri che dovessero essere messi in quarantena durante la navigazione.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli