KappaViaggi, accordo con Gattinoni e Marsupio

by Maria Grazia Casella | 15 ottobre 2018 7:00

KappaViaggi ha debuttato alla fiera di Rimini mettendo a segno una serie di accordi di distribuzione. Dopo Bluvacanze, è la volta di altri network: Gattinoni e Marsupio/Fespit/Achille Lauro. «Iniziamo a vedere che il mercato risponde bene – commenta Michele Mazzini, direttore commerciale e sviluppo Italia – Registriamo circa 100-150 contatti al giorno sul sito e proseguiamo in questa direzione. Siamo già in contatto con altri network».

Le strategie di sviluppo in Italia del t.o. del Gruppo francese Ng Travel, però, non si fermano qui e il manager annuncia anche l’inserimento in squadra di tre promoter: si tratta di Francesca Zurleni, Massimiliano Esposito e Stefano Burgarello.

A supportarli dalla base operativa di Nizza, un call center con personale che risponde in italiano al numero verde gratuito 800797088 e una mail per le urgenze (urgenze@kappaviaggi.com) attiva dopo le ore d’ufficio, al momento in lingua inglese e francese, ma che a breve sarà anche in italiano. Il prossimo passo potrebbe essere una sede in Italia, forse a Roma o a Milano, più vicina a Nizza.

Mentre si sta lavorando al catalogo Estate 2019 che punta al bacino del Mediterraneo, online è disponibile la programmazione invernale, che include nuovi resort in Marocco, Sri Lanka, Vietnam e Thailandia, dove è previsto anche il tour Perle del Sud di 12 giorni/10 notti in minivan da 2 a 10 persone con estensione a Kaolak. La formula del t.o. inoltre, non prevede quota di iscrizioneadeguamento carburante. In totale l’offerta KappaViaggi copre 17 destinazioni in tutto il mondo con formula di soggiorno all inclusive in resort di alta gamma con animazione (in alcune strutture anche in italiano), eventualmente abbinato ai Momenti Kappa, cioè escursioni e tour alla scoperta dei luoghi al di fuori del villaggio.

«Tutta la nostra offerta è su allotment garantiti – spiega Mazzini – che variano da 10 a 100 camere per settimana, sui quali abbiamo potuto negoziare ottime tariffe. Siamo molto attenti ai costi e quindi non abbiamo strutture di proprietà, per offrire un buon rapporto qualità-prezzo al cliente e con la massima flessibilità».

Questo si traduce anche nella scelta dei voli di linea e low cost, invece del charter, che da un lato consentono al t.o. di limitare i rischi e dall’altra al cliente di variare la durata del soggiorno a piacimento, senza essere soggetti alla canonica settimana secca, pur mantenendo prezzi concorrenziali.

Come è possibile? «Grazie alla nostra tecnologia Airfox – risponde Mazzini – sviluppata internamente, che ci consente di inviare ogni notte 45 milioni di interrogazioni per ottenere le migliori tariffe disponibili che gli agenti di viaggi possono abbinare ai nostri servizi a terra. Questo, unito al fatto che possiamo gestire come vogliamo il nostro contingente di camere, ci ha consentito, di fatto, di scardinare la rigidità dei tradizionali pacchetti di viaggio. Con noi si può partire quando si vuole, anche soltanto per un weekend lungo, con la garanzia di avere comunque lo stesso servizio».

Una tecnologia che è il vero asso nella manica di Ng Travel, alla base della sua forte crescita in Francia, dove registra un incremento del 30-35% annuo e nel 2017 ha realizzato un fatturato di 245 milioni di euro. In Italia invece l’obiettivo di KappaViaggi è di raggiungere un fatturato di 100 milioni di euro entro 4-5 anni. Nel frattempo non è esclusa l’espansione verso nuovi mercati.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/kappaviaggi-accordo-con-gattinoni-e-marsupio/