Jelinic (Fiavet) a Uno Mattina: «Un’estate da incorniciare»

Jelinic (Fiavet) a Uno Mattina: «Un’estate da incorniciare»
04 settembre 12:22 2018 Stampa questo articolo

È già tempo di bilanci per l’estate 2018. Il presidente di Fiavet, Ivana Jelinic, è stata ospite a Uno Mattina, il programma di Rai 1, sottolineando come la bella stagione abbia confermato le più rosee aspettative di operatori, agenzie e albergatori con 34,5 milioni di italiani in vacanza, pari al 57% della popolazione attiva.

«Anche quest’anno – ha dichiarato Jelinic – abbiamo avuto un’ottima stagione turistica e le attese dell’industria sono state soddisfatte, nonostante in certi giorni ci siano state condizioni meteo sfavorevoli. Riguardo agli ospiti stranieri, le preferenze hanno premiato città d’arte e borghi. Mentre gli italiani, ancora una volta, hanno scelto il mare: la prima necessità per i nostri connazionali è sempre più quella del riposo; da qui la scelta di  hotel e villaggi turistici che agevolano un buon recupero fisico e psicologico, mentre i viaggiatori stranieri si sono orientati anche su case vacanze e bed and breakfast. Sicuramente i trend sono cambiati negli ultimi dieci anni. In molti oggi preferiscono spezzare il periodo di vacanze e fare più break nel corso dell’anno. Ne è una riprova il fatto che nel mese di settembre, solitamente periodo di spalla, partiranno quasi 13 milioni di italiani».

Nel corso dell’intervista sono stati anche resi noti i dati economici. «È aumentata la spesa media dei viaggiatori italiani pari a 911 euro (+8%) pro capite che indica chiaramente come i nostri connazionali siano sempre più propensi a dedicare un maggior budget del loro bilancio familiare alle vacanze», sottoline ail presidente di Fiavet.

Infine una battuta sulla competitività turistica del nostro Paese: «L’Italia – ha evidenziato Jelinic – mostra punte di eccellenza soprattutto nell’offerta alberghiera a 4 e 5 stelle, mentre ci sono margini di miglioramento nella fascia medio-bassa di alberghi a tre stelle dove è indubbio che occorrano ammodernamenti nei servizi e quindi inmvestimenti mirati, soprattutto nel sud Italia che, nella stagione estiva, è l’area dove si concentrano i maggiori flussi turistici».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli