Affari da 7 miliardi alla fiera di Berlino

Affari da 7 miliardi alla fiera di Berlino
07 Marzo 16:43 2017 Stampa questo articolo

Anche quest’anno i record sono stati battuti. Dall’8 al 12 marzo, il mondo della travel industry si dà appuntamento all’interno dei padiglioni della Messe Berlin per la 51ª edizione di Itb con numeri che sono riusciti a superare quelli dello scorso anno. In tutto, saranno presenti nei 160mila mq della manifestazione oltre 10mila espositori provenienti da 187 Paesi (sette in più rispetto al 2016), mentre i visitatori attesi supereranno i 26mila e i buyer quota 120mila. Risultato: il giro d’affari previsto andrà oltre i 7 miliardi di euro (rispetto ai 6,6 dello scorso anno).

Al di là delle cifre, sarà il programma di convegni, seminari e workshop a essere particolarmente ricco, con più di 200 tra seminari e convegni (di cui i più importanti trasmessi in diretta streaming), e oltre 400 speaker chiamati a discutere su tutti gli argomenti di attualità del travel.

Detto del Botswana come Paese ospite d’onore della fiera, tra gli appuntamenti più attesi dell’edizione 2017 non mancherà, ad esempio, una conferenza dal titolo emblematico: Disruptive Travel: The End of the World as We Know It, dove gli esperti si confronteranno sulle sfide che l’industria del turismo si trova a dover affrontare in conseguenza dei nuovi scenari geopolitici. E non è tutto. Perché, per rimanere in tema, la giornata inaugurale vedrà all’interno dell’Itb Future Day la presentazione di una ricerca esclusiva commissionata da Itb in cui si parlerà dei modi in cui le crisi e l’incertezza globale influenzano il modo di fare turismo.

Uno dei momenti più attesi, poi, sarà la presentazione del World Travel Trends Report di Ipk International, che svelerà le previsioni sul mercato turistico mondiale, in particolare sul perdurante boom dei viaggi in Asia; la crisi prolungata in Brasile; gli effetti della rivoluzione Airbnb; il terrorismo e l’incognita del mercato statunitense sotto l’effetto Trump.

Tra gli altri topic, in primo piano lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, il cui utilizzo in campo alberghiero sarà analizzato nel corso dell’Itb Hospitality Day del 9 marzo. Il giorno successivo, l’Itb Marketing and Distribution Day sarà l’occasione per valutare quanto l’intelligenza artificiale possa essere impiegata nell’industria turistica: dall’analisi dei big data all’introduzione del virtual assistant.

Se l’edizione 2017 della fiera vedrà il debutto con un padiglione dedicato di uno dei segmenti in espansione come il turismo medico, grande spazio sarà dedicato anche al digital, con interventi di esperti sull’evoluzione delle piattaforme di prenotazione alberghiera e sul ruolo che proprio la tecnologia e i social media possono giocare nel rendere stabile la domanda di viaggi, anche in un’epoca di incertezza come quella attuale.

Tra trend del futuro e ricerca di nuovi target, gli organizzatori della manifestazione hanno deciso quest’anno di dedicare un intero padiglione (il 4.1) ai viaggi studio e alle vacanze dei Millennials: t.o., associazioni e organizzazioni specializzate presenteranno le novità per la Generazione Y e non solo, con un occhio di riguardo a blogger, festival ed eventi nel mondo.

Riflettori puntati anche sull’incoming italiano, pronto a conquistare nuove fette di mercato in Germania. Le regioni preferite dai tedeschi? Puglia e Sicilia, riscoperte di recente, e l’evergreen Veneto, che anche a Itb porterà un tavolo interattivo per illustrare tutta la sua offerta con un touch e scaricare sullo smartphone itinerari di viaggio, informazioni e pacchetti.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli