Italo, sei nuovi collegamenti nell’orario estivo

Italo, sei nuovi collegamenti nell’orario estivo
13 giugno 12:23 2019 Stampa questo articolo

Non saranno solo sulla Napoli-Roma-Milano le novità di Italo per l’estate-autunno 2019. In totale, infatti, saranno 6 i nuovi collegamenti – per un totale di 98 viaggi al giorno – introdotti, con in prima fila l’aumento delle frequenze sulla linea principale dell’Alta Velocità italiana, che passeranno da 20 a 22 al giorno.

Il graduale ingresso in flotta dei treni Evo (attualmente sono 14 quelli già operativi, da sommarsi ai 25 Agv per un totale di 39 treni, che diventeranno 47 entro inizio 2020, quando tutti e 22 gli Italo Evo saranno consegnati, ndr) consentirà poi all’operatore ferroviario di sbarcare in Friuli Venezia Giulia (Udine, Pordenone, Conegliano e Treviso le new entry del network) e di lanciare un nuovo servizio fra Milano e Torino, con orari pensati per la clientela business (si parte alle 19.40 da Centrale arrivando alle 20.50 in Piemonte). Da non dimenticare, poi il nuovo collegamento fra Venezia e Roma in partenza dal 1° Luglio.

«La nostra offerta è di anno in anno più completa in termini di frequenze e servizi, attenta alle esigenze dei viaggiatori che siano essi business, corporate o leisure. Più treni, più città nel nostro network e nuove assunzioni ci consentono di essere sempre più presenti sul territorio», ha detto Fabrizio Bona, chief commercial officer di Italo, che ha presentato la nuova rete in occasione della prima tappa milanese del tradizionale roadshow con le agenzie di viaggi.

«Lavoriamo da anni con le agenzie, offrendo notevoli possibilità di sviluppo. La crescita a doppia cifra di questo canale è la migliore testimonianza del lavoro svolto fino ad oggi e di quanta importanza abbia nella strategia Italo», ha sottolineato Marco De Angelis, direttore vendite Italo.

Torna poi anche nella prossima estate (e fino al 15 settembre) il trasporto integrato rotaia-gomma Italobus, che arriva in Costiera Amalfitana servendo Vietri, Cetara, Maiori, Minori, Atrani e Amalfi e sulla costa veneta, collegata con 10 servizi quotidiani da Mestre, per Caorle, Bibione, Punta Sabbioni e Jesolo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli