Italo, offerta da 1,9 miliardi di dollari dal fondo Gip

Italo, offerta da 1,9 miliardi di dollari dal fondo Gip
06 Febbraio 10:55 2018 Stampa questo articolo

Si chiama Global Infrastructure Partners (Gip) il fondo americano interessato a salire a bordo di Italo – Nuovo Trasporto Viaggiatori Spa, portandolo (per il momento) lontano da Piazza Affari. Se infatti pochi giorni fa la società ferroviaria presieduta da Luca Cordero di Montezemolo aveva presentato domanda alle negoziazioni delle proprie azioni sul mercato telematico azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana, adesso lo scenario potrebbe cambiare radicalmente dopo l’entrata in scena del private equity a stelle e strisce, specializzato in infrastrutture e gestore di circa 40 miliardi di dollari per i propri investitori.

A quanto si legge in una nota ufficiale della società, l’offerta vincolante presentata dal fondo per l’acquisto dell’intero capitale sociale di Italo corrisponde a 1,9 miliardi di euro, a cui si aggiungerebbe il debito di circa 500 milioni appena rinegoziato con l’emissione di un prestito obbligazionario. L’offerta, inoltre, prevede la facoltà dei destinatari di reinvestire fino a un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita, con Gip titolare di una partecipazione non inferiore al 75%.

Per prendere la decisione definitiva, il consiglio di amministrazione di Italo – Ntv Spa è stato convocato per oggi pomeriggio alle 15, con la scadenza della proposta fissata alle 17 del 7 febbraio.

L'Autore