Italia chiama Brasile: il turismo oltre le grandi città firmato Bonjour Italie

by Serena Martucci | 22 Novembre 2018 12:54

Cosa hanno in comune i Castelli romani e la bellissima cittadina brasiliana di Natal? Entrambe promettono di far vivere ai turisti esperienze lontano dalle grandi città ma altrettanto coinvolgenti. Italia, dunque, chiama Brasile nel primo incontro tra professionisti del turismo dei due Paesi che si è tenuto a Roma il 20 novembre, nato allo scopo di creare nuove sinergie e partnership.

L’evento, organizzato da Bonjour Italie, tour operator specializzato nel mercato incoming dal Brasile, ha visto la partecipazione della giornalista Cristina Lira, ideatrice del format già collaudato nello stato del Parana, a Foz de Iguaçu, a Gramado Rio Grande do Sul, e approdato anche a Lisbona nella quale si sono già svolte due edizioni. Per la speciale occasione, il t.o. ha presentato anche il suo ultimo prodotto commerciale: Puzzle Italia.

«Abbiamo pensato di far scegliere direttamente ai nostri clienti come costruire il loro viaggio – spiega Alessandra di Felice, responsabile commerciale del t.o. – Attraverso l’area trade del nostro sito sarà possibile a breve creare il proprio itinerario secondo le diverse esigenze. Saranno disponibili più di 1000 combinazioni di viaggio nelle diverse regioni italiane con focus su enogastronomia e cultura». «Da anni ci impegniamo nel far conoscere il Belpaese a una clientela specifica ed esigente come quella del mercato brasiliano – aggiunge Laura Parroni, direttore tecnico di Bonjour Italie – Non basta parlare portoghese. Per fare la differenza è necessario capire le aspettative del cliente e rispondere al meglio».

Dall’incoming, caratterizzato principalmente da una clientela over 50 e interessata ai percorsi religiosi, all’outgoing. «Vogliamo presentare e promuovere l’altro Brasile – chiarisce Flaminia Mantegazza in rappresentanza del settore turismo dell’ambasciata brasiliana di Roma – Oltre le grandi città abbiamo una ricchezza oggettiva: la nostra natura incontaminata e così a portata di mano. Dopo il boom degli scorsi anni, dovuto anche agli importanti eventi internazionali sportivi, abbiamo registrato una naturale flessione negli arrivi ma contiamo di recuperare proponendo esperienze diverse, soprattutto a contatto con l’ambiente. Dai parchi, alle cascate , alle piantagioni di cacao e caffè  ma anche le aree più interne come Minas Gerais, lo stato del Sud Est conosciuto per le sue cittadine coloniali, le chiese barocche e i preziosi minerali. Posti bellissimi da far conoscere anche ai repeaters».

All’evento hanno partecipato anche Massimiliano Filippi, titolare di Brasil Planet- Promobrasil, da 20 anni  è specializzato in viaggi verso il Brasile, Carlos Dezen, titolare del tour operator brasiliano “Senator Viagens” e Giovanni Biallo per il dmo dei Castelli Romani.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/italia-chiama-brasile-turismo-oltre-le-grandi-citta-firmato-bonjour-italie/