Isole sì, ma torna la Grecia classica

11 aprile 10:40 2017 Stampa questo articolo

Anche quest’anno la Grecia è presa d’assalto dagli italiani inebriati dal mare cristallino, le spiagge selvagge e l’ottimo cibo ellenico. Eppure, nonostante il Paese possa contare su ben 227 isole paradisiache, ci si rifugia sempre verso le destinazioni più alla moda: Mykonos, Santorini e Skiathos in testa. Ma questo, a quanto pare, è anche l’anno del ritorno della Grecia classica con sempre più richieste per Atene e non solo.

«I clienti arrivano già con le idee chiare su dove andare – spiega Monica Bergamini della Flamingo Tour di Correggio – Il nostro target sono soprattutto gruppi di giovani, single o coppie. Scelgono in genere vacanze da una settimana, si orientano su villaggi all inclusive e prenotano il motorino per potersi muovere liberamente alla scoperta delle numerose calette. Oltre alle Cicladi, soprattutto Santorini e Mykonos, abbiamo registrato numerose richieste per Creta, che offre spiagge di sabbia bianca e città storiche».

Il rischio default del Paese, quindi, non sembra pregiudicare la stagione estiva. «Non abbiamo avuto nessuna flessione, anzi – precisano dall’agenzia Aida Travel di Catania – Proponiamo vacanze che cercano di unire le visite culturali ai soggiorni al mare così oltre le isole, che vanno sempre tantissimo soprattutto nei mesi di luglio e agosto, riceviamo richieste anche per visitare la città di Atene. Da Catania poi c’è il volo diretto che ci permette di costruire la vacanza su misura per i nostri clienti».

Anche dalla Capitale si punta verso le isole. «Piacciono soprattutto ai più giovani – osservano dall’adv Aldilà dei sogni di Roma – Si va da quelle più vicine come Corfù, alle classiche Cicladi che non hanno perso smalto anche se non distano troppo dalla Turchia. I ragazzi preferiscono però muoversi liberamente e soggiornare in studio o hotel semplici».

Se si parte in coppia invece, soprattutto superati gli anta, si cerca di immergersi nella cultura e storia locale come il tour delle Meteore, e dopo optare per un breve soggiorno in uno dei paradisi dalle acque trasparenti meno frequentati. «La Grecia? Per ora abbiamo ricevuto pochissime richieste, quasi nulla – osserva Daniela Pavanetto della agenzia di viaggi Decibel Vacanze di Cagliari – Anche se le destinazioni mare elleniche di solito vengono prenotate all’ultimo minuto, soprattutto dai più giovani. Questo è il periodo dei tour organizzati però, scelti da coppie di mezza età che partono alla scoperta di Atene, Delfi e della Grecia classica, magari inserendo nel percorso anche una breve crociera alla scoperta delle isole. Per l’estate invece i più giovani, soprattutto i neo diplomati, scelgono le tradizionali mete del divertimento, come Santorini o Corfù, che hanno anche ottimi collegamenti aerei dalla Sardegna. Proprio la praticità dei voli spinge alla fine il cliente a orientarsi su destinazioni facilmente raggiungibili, anche perché le vacanze sono diventate decisamente più brevi».

In definitiva la Grecia è ancora una meta economica che riesce a regalare ai turisti paesaggi incredibili, mare incontaminato, una cucina ricca di gusto e ingredienti tipici e quel mix di cultura e relax che non guasta a due passi da casa. Una vera perla del Mediterraneo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Serena Martucci
Serena Martucci

Guarda altri articoli