Isole Cook, arrivi a +9%. E riparte il roadshow

Isole Cook, arrivi a +9%. E riparte il roadshow
07 Novembre 07:00 2017 Stampa questo articolo

Continuano a crescere le Isole Cook, che nell’ultimo biennio hanno registrato un incremento importante dei passeggeri dall’Italia e in generale dal Sud Europa. La crescita della Polinesia Neozelandese è stata, infatti, pari al 9% per quanto riguarda gli arrivi totali tra il 2016 e il 2017. L’ultima estate, in particolare, si è rivelata da record per il mercato italiano, con il mese di settembre a +24% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

«Sono tutti numeri positivi che fanno ben sperare per la stagione 2017/2018 in un’ulteriore crescita del 10% – afferma Nick Costantini, gm Southern Europe per Cook Islands Tourism Corporation – La destinazione, scelta soprattutto per i viaggi di nozze, ha un altissimo livello di soddisfazione, pari al 93%, e sta ampliando la sua offerta con nuove attività originali, come lo yoga sulla spiaggia, il paddle boarding sotto le stelle e nuovi boutique hotel».

Riguardo al trade, l’ente sta lavorando per ripetere il roadshow tematico in 10 tappe italiane, dopo il successo della scorsa edizione che ha permesso di formare e incontrare più di 500 agenti in collaborazione con sei tour operator specializzati sulla destinazione. «Stiamo coinvolgendo nuovi t.o. e presto annunceremo le tappe per il Love a little roadshow tour, che si terrà tra il 15 gennaio e il 3 febbraio 2018. Siamo inoltre in attesa di conferma da Air New Zealand, compagnia area nostra partner, per ripetere anche il Love a little fam trip per fine aprile 2018. Il nuovo sito verrà, infine, potenziato e personalizzato per il mercato italiano. Stiamo investendo anche in merchandising», conclude Costantini.

L'Autore