Irlanda, dopo il lockdown il governo vara gli aiuti per il travel

by Redazione | 23 Ottobre 2020 11:47

Il governo irlandese ha riconosciuto il difficile momento che sta attraversando l’industria turistica dell’isola d’Irlanda e, alla luce del ruolo importante svolto dal settore per l’economia del Paese, ha annunciato un piano di salvaguardia con speciali misure delineate nel Bilancio per il 2021.

Tra le più significative figurano la riduzione dell’aliquota Iva per i servizi turistici dal 13,5% al 9%, in vigore dal 1° novembre 2020 al 31 dicembre 2021, e lo stanziamento di 55 milioni di euro di fondi straordinari, riservati alle imprese impegnate in ambito turistico.

La valenza della manovra è molteplice ed è funzionale a mantenere le quote di mercato occupate dall’Irlanda quando sarà il momento di far riprendere i flussi dall’estero. Appoggio, inoltre, da parte del governo per il “semaforo Ue”, ritenuto importante per la ripresa dei viaggi tra Paesi diversi.

«Abbiamo accolto con favore la manovra varata dal governo a tutela della nostra industria turistica. Il momento attuale è davvero difficile per tutto il settore, ma sono davvero convinto che il turismo irlandese abbia la possibilità di riprendersi e – sia in grado di farlo – da questa devastante pandemia. Senza ombra di dubbio, la sfida è impegnativa, ma al termine di questa crisi, quando l’Irlanda sarà nuovamente aperta ai visitatori internazionali, noi di Turismo Irlandese saremo pronti a fare la nostra parte al fine garantire una ripresa sostenibile del settore per un futuro a lungo termine», ha commentato Niall Gibbons, ceo di Turismo Irlandese.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/irlanda-dopo-il-lockdown-il-governo-vara-gli-aiuti-per-il-travel/