In Portogallo ora riaprono musei, bar e scuole

by Redazione | 6 Aprile 2021 15:36

Dopo vari mesi di forti restrizioni per contenere i contagi, il Portogallo ha deciso di riaprire lo scorso 5 aprile i musei, i bar con terrazze e le scuole secondarie. Ci saranno comunque delle regole da rispettare: un massimo di quattro persone potranno sedersi insieme ai tavoli dei bar all’aperto, restano vietati gli allenamenti di gruppo nelle palestre e nei centri sportivi, mentre i musei potranno scegliere di cambiare i loro orari di apertura e chiusura.

Il governo portoghese prevede di riaprire anche licei, università e sale da concerto entro al fine di aprile, mentre i ristoranti dovranno aspettare il mese di maggio.

Nonostante quasi tre mesi di lockdown morbido, il Portogallo no ha però intenzione di ammorbidire i controlli ai confini. Dopo i quasi 16.500 nuovi casi giornalieri di fine gennaio, Lisbona aveva imposto una serie di rigide misure per controllare la situazione sanitaria del Paese: nell’ultimo giorno utile i dati hanno registrato solo 4 morti e 193 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Assieme alle riaperture, quindi, il governo ha infatti annunciato l’estensione delle restrizioni ai valichi di frontiera per i turisti fino al 15 aprile. La norma non si applica al trasporto di merci, ai lavoratori frontalieri e ai servizi di emergenza. Un decreto del governo ha infine stabilito che chi viaggia in Portogallo da paesi in cui il tasso di incidenza del Covid-19 è uguale o superiore a 500 casi ogni 100.000 abitanti (tra questi ci sono Francia e Italia, ndr) vale ancora la regola della quarantena di 14 giorni all’arrivo.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/in-portogallo-ora-riaprono-musei-bar-e-scuole/