Il piano Kkm-Enjoynet contro la crisi

Il piano Kkm-Enjoynet contro la crisi
16 Marzo 07:00 2020 Stampa questo articolo

Enjoynet e Kkm Group reagiscono con energia a uno dei peggiori periodi di crisi dell’industria turistica e comunicano la restituzione delle fee di affiliazione e l’implementazione di Stop 2 Go: Fermiamoci per Ripartire, piano sviluppato in collaborazione con Aiav per offrire un sostegno concreto alle agenzie di viaggi.

Ideato per Enjoynet, polo di 120 punti vendita nato dall’unione di Enjoy Travel Network e FreeNet Network, il piano è rivolto anche alle 370 aziende della distribuzione che si appoggiano a Kkm Group – a capo della rete – per le attività di consolidamento della biglietteria aerea, per una community complessiva di 490 adv.

Oltre alla restituzione delle fee e all’affiliazione gratuita, l’intervento si articola in due fasi: supporto legato alla crisi Covid-19 e azioni in grado di incentivare la ripresa non appena l’emergenza sarà passata.

Nell’immediato, la community può già contare sulla task force dei professionisti Aiav, pronti a fornire assistenza fiscale nella gestione contabile e amministrativa dei voucher emessi e ricevuti, e consulenza legale per tutte le problematiche legate all’interpretazione dei decreti e ai mancati rimborsi da parte di vettori e altri fornitori.

Inoltre, in seguito ai blocchi imposti dai vettori, Kkm Group mette a disposizione degli agenti un gruppo di lavoro per tutte le operazioni di riprotezione, cancellazione e modifica dei biglietti aerei già emessi.

Più in là, ci sarà anche lo screening gratuito della gestione finanziaria delle agenzie, finalizzata a massimizzare i margini, eliminare le voci di spreco e ridurre eventuali situazioni debitorie, attivando, dove possibile, la negoziazione di piani di rientro con i creditori.

«Ci sarebbe piaciuto annunciare le straordinarie novità che stiamo preparando per l’estate – ha dichiarato Andrea Cani, presidente Kkm Group – Ma in questo contesto, pensando alle mille difficoltà dei colleghi agenti, credo che l’unica soluzione percorribile sia quella di aiutarli, fornendo le competenze e gli strumenti necessari per limitare i danni e prepararsi al futuro. In Aiav abbiamo trovato il partner ideale che, oltre a mettere a disposizione della nostra community l’esperienza e il know how di professionisti qualificati, è sulla nostra stessa lunghezza d’onda nello sviluppo di idee innovative che, sono certo, insieme all’entusiasmo dei partner, riporteranno il settore alla centralità che merita».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore