Il nuovo inizio di Msc Splendida in Adriatico

Il nuovo inizio di Msc Splendida in Adriatico
17 Giugno 07:00 2021 Stampa questo articolo

«Buongiorno, benvenuta, tutto bene?». È la carica che mette in queste parole a fare la differenza. Ha un nome difficile da pronunciare la guida turistica che accoglie i crocieristi a Dubrovnik e suggerisce, per semplificare, di chiamarla Zeta, come del resto – dice – fa la sua famiglia. Narra l’antica Ragusa mentre il gruppo passeggia sulle mura cittadine. Ha voglia di far conoscere la sua terra ai viaggiatori e di tornare a lavorare a pieno ritmo.

Ha «fame e fiducia», per dirla con le parole di Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere. Presupposti che guidano il ritorno delle crociere anche in Adriatico e il rilancio di un altro porto, quello di Trieste, per la compagnia, dove la nave farà 15 toccate da qui a settembre. La fame di «portare avanti le idee ed essere più forti delle contingenze; la fiducia in un turismo che coinvolga anche l’estero; abbiamo parlato tanto di prossimità, e infatti abbiamo 11 porti di imbarco italiani nell’anno del Mediterraneo, ma il turismo è fatto di spostamenti e anche di medio e lungo raggio. Questa è un’estate importante e ci vuole un po’ di coraggio; noi ci stiamo provando anche con il charter per le crociere in Nordeuropa e così cerchiamo di dare agli agenti alternative da offrire ai clienti».

Dubrovnik

Msc torna a Dubrovnik, in Croazia

Intanto scende in campo di fronte a piazza Unità d’Italia la nave numero 5 della cosiddetta ripartenza, Msc Splendida (dopo Grandiosa, Seaside, Virtuosa e Orchestra). «Ma per noi è la seconda estate di ripartenza», ricorda Massa, a bordo per celebrare il ritorno delle crociere a Trieste, Ancona, Dubrovnik, Bari, Corfù e Spalato (dal 3 luglio Kotor, in Montenegro), ovvero l’attuale itinerario di sette notti della nave di classe Fantasia.

Dall’homeport estivo di Trieste, Msc Splendida toccherà dunque tre nazioni, oltre all’Italia: Croazia, Grecia e Montenegro. Mentre sull’altro versante del Mediterraneo sono in arrivo a giorni le riaperture in Spagna e Francia dei porti di Barcellona e Marsiglia.

L’importanza del momento è ribadita dalla presenza del ceo di Msc Cruises Gianni Onorato: «Le navi non sono fatte per stare ferme così come non lo sono gli equipaggi; il mare è il nostro elemento e non vedevamo l’ora di ripartire anche da qui. Vogliamo soddisfare un’esigenza quasi naturale delle persone: andare in vacanza. Dalla prossima settimana saranno tre le navi in Adriatico (Msc Magnifica salpa il 20 giugno da Venezia, ndr). Grazie al protocollo siamo riusciti a tornare a navigare mettendo al primo posto la sicurezza e la salute di equipaggio e passeggeri ma anche delle comunità che ci ospitano. Per l’estate 2021 avremo in servizio 11 navi ma ce ne sono ancora 8 ferme fino a novembre o dicembre; non è facile ma stiamo facendo del nostro meglio. E siamo felici di essere stati i primi a ripartire in Italia, Europa e Regno Unito e di essere i primi che torneranno a scalare Marsiglia il 20 giugno e Barcellona dopo 7 mesi di assenza».

ponte piscina Msc SplendidaIntanto per la prima volta Msc Splendida approda anche in altri due porti italiani, Ancona e Bari. Ogni nuovo scalo è una festa, con la cerimonia a bordo del maiden call e lo scambio del crest con le autorità locali. È un patto con il turismo delle destinazioni.

Una promessa di presente e futuro lunga 333 metri alta 67, con una stazza di 138mila tonnellate e la capacità di accogliere fino a 3.274 passeggeri (anche se attualmente viaggia al massimo al 70%). Sull’Adriatico Splendida porta anche il suo Yacht Club – che mancava dal 2014 – la nave nella nave, con 71 suite, piscina privata e maggiordomo, per chi cerca personalizzazione, esclusività e massimo comfort.

All’estate meteorologica manca qualche giorno, ma dal numero di teli posizionati sui lettini a bordo piscina non si direbbe. E c’è quell’aria frizzante negli occhi. Quella di ogni nuovo inizio.

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli