Il mondo in Bit: l’anno giusto per viaggiare

Il mondo in Bit: l’anno giusto per viaggiare
12 febbraio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Mentre in Italia si inaugura l’Anno del Cibo, cosa accade nel resto del mondo? C’è l’India che accende i riflettori sul turismo avventura e l’Europa unita che celebra i rapporti con la Cina. Tutti i grandi temi ed eventi che fanno da fil rouge alla promozione dell’offerta turistica dei Paesi espositori a Bit 2018.

Unione europea
Anno europeo del Patrimonio Culturale
Oltre 7mila eventi, iniziative e progetti animeranno nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale i 28 Paesi dell’Unione europea, facendo da filo conduttore anche per i programmi dei vari Stati europei che partecipano alla Bit. La riscoperta delle antiche ricette della tavola della corte reale è al centro delle rievocazioni storiche di “Un posto alla tavola reale”, che si tiene a Varsavia, in Polonia, il 15 marzo. “Terra sacra”, ad Ancona da marzo a settembre, è la grande mostra di capolavori d’arte salvati dal terremoto del 2016. L’Anno Europeo del Patrimonio Culturale è il tema delle performance di musica, teatro, cinema e danza della decima edizione di Cultural Bazaar a Ljubljana, in Slovenia, il 5 aprile. Il Culture Summer Festival di Igoumenitsa, in Grecia, celebra tra giugno e agosto la cultura ellenica della macro-regione adriatico-ionica con concerti e folklore; mentre a Dubrovnik, in Croazia, a giugno va in scena Midsummer Scene, l’unico festival di teatro inglese dell’Europa sud-orientale, seguito a settembre dagli European Heritage Days, sempre in Croazia.

Thailandia
Amazing Thailand Tourism Year 2018
La Thailandia, come di consuetudine presente in forze alla Bit, annuncia in fiera il fitto calendario di esperienze locali ed eventi che scandiscono l’Amazing Thailand Tourism Year 2018, che enfatizza il turismo inclusivo con focus su sette segmenti: gastronomia, sport, leisure, matrimoni e lune di miele, turismo marittimo, medico e del benessere e community-based tourism. Tra i maggiori appuntamenti, l’International Balloon Festival (Korat, maggio); il Chiang Rai Flower Festival (luglio); il Nationwide Vegetarian Festival (ottobre); e la Bangkok Art Biennale (novembre), senza dimenticare il turismo Mice delle grandi fiere come Bangkok Gems and Jewellery Fair (febbraio). A supporto delle attività promozionali sul food promosse da Tat, a maggio il Paese ospita il 4° Unwto World Forum on Gastronomy Tourism, mentre a ottobre sarà la volta del MotoGP World Championship.

India
Anno del Turismo d’Avventura
L’India, che nel 2016 ha registrato 8,80 milioni di turisti stranieri (+9,7%), punta a promuoversi come meta per tutto l’anno, attirando visitatori “attivi” con le iniziative dell’Anno del Turismo d’Avventura in India. L’obiettivo è posizionarsi come destinazione di riferimento, raddoppiando il volume di questo segmento nei prossimi due anni attraverso il potenziamento dell’offerta di attività escursionistiche, trekking, river rafting. E ancora: l’apertura al turismo attivo di aree himalayane, lo sviluppo di infrastrutture dedicate e una serie di eventi, roadshow e fam trip internazionali per t.o. specializzati.

Giordania
Rilancio in fiera con dodici dmc
Forte della ripresa registrata nel 2017 e il rilancio della Giordania sul mercato italiano, il Jordan Tourism Board torna alla Bit con Royal Jordanian e ben 12 dmc per incontrare il trade e attrarre nuovi target con operazioni promozionali strategiche.

Slovenia
La quinta stagione fa leva sulla cultura
Per la Slovenia, Paese che ama definirsi “boutique destination verde”, il focus di ques’anno è il turismo culturale. Un tema che fa leva su un ricco calendario di eventi, sottolineato dalla presenza in Bit del Kurent, la più famosa maschera carnevalesca del paese, emblema di una tradizione inserita nella lista dei Patrimoni dell’Unesco.
«La cultura rappresenterà la quinta stagione dell’anno – afferma Aljoša Ota, direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia – Una stagione che dura 12 mesi. Perché è sempre il momento giusto per venire a scoprire i 5 siti Unesco e l’offerta culturale della Slovenia».

Stati uniti
Cento agenzie per Brand Usa
Cento agenzie di viaggi ospiti sono attese nei tre giorni di Bit allo stand Brand Usa/Visit Usa Italia, dove oltre ai soci dell’ente promozionale e dell’associazione, AZ Blues e i due media partner Latitudes e Touring, sono presenti anche Global Gsa con Hertz, Delta Airlines, Norwegian Cruise Line, Reimatours, Tecnitravel e Utat, per presentare programmi ed esperienze di viaggio nella destinazione extra-europea preferita dal 50% dagli italiani, secondo una ricerca di Visa Europe.

Repubblica Dominicana
L’isola si fa luxury tra golf e “chicche”
Con 78.747 arrivi (+2,7%), l’Italia si conferma mercato importante per la Repubblica Dominicana. Per il 2018 l’ente del turismo dominicano concentra i suoi sforzi sul segmento lusso, al fine di promuovere l’offerta di alta gamma della destinazione caraibica, che spazia dai boutique hotel esclusivi ai campi da golf firmati, alle esperienze uniche.

Malta
Valletta Capitale Europea della Cultura 2018
Con Valletta Capitale Europea della Cultura, il 2018 di Malta si prospetta all’insegna di arte, musica, teatro, mostre e feste tradizionali, per un totale di 140 progetti, 400 eventi e oltre 1.000 artisti, che coinvolgeranno tutto l’arcipelago, non soltanto la capitale, che per l’occasione è stata oggetto di importanti opere di riqualificazione. Tre i temi portanti del ricco programma culturale: Island Stories, che dà voce alle comunità isolane e alle loro tradizioni; Future Baroque, che si prefigge di far dialogare le due facce dell’isola, quella barocca e quella contemporanea; Voyages, che celebra il viaggio, elemento vitale di un’isola posta in una posizione strategica al centro del Mediterraneo.

Spagna
Anno di Murillo a Siviglia
A 400 anni dalla nascita del grande artista spagnolo, Siviglia, capoluogo dell’Andalusia, festeggia l’Año Murillo con un ciclo di mostre di opere provenienti anche da collezioni internazionali, ma non solo. Sono previsti anche itinerari, festival e feste tradizionali a tema che faranno rivivere l’atmosfera dell’epoca.

Malesia
Visit Malaysia Year 2020
Guarda al futuro, la Malesia, che in Bit presenta il programma Visit Malaysia Year 2020, con il quale conta di raggiungere 36 milioni di arrivi internazionali, promuovendo il Paese come destinazione accessibile per il vero viaggiatore che ricerca esperienze autentiche. Non solo turismo leisure, quindi, ma attenzione anche a nicchie come shopping, bird watching, golf, crociere, immersioni, cicloturismo, viaggi di nozze, ma anche soggiorni in case private per chi vuole immergersi completamente nella cultura locale.

Moldavia
Tra cooking show e novità
Due gli eventi in programma in Bit per far conoscere la Moldavia a pubblico, stampa e operatori.
Un “Cooking Show”, domenica 11 febbraio alle ore 11.30, per assaggiare piatti tipici da gustare insieme a premiati vini moldavi.
E l’incontro “Moldova: autentica scoperta”, lunedì 12 febbraio alle 15.00, nel quale saranno annunciate le novità e le prossime iniziative dell’Ente del Turismo.

Croazia
Cicloturismo, turismo attivo e molto altro
Alla Bit l’Ente Nazionale Croato per il Turismo darà una grande priorità alla varietà di offerta turistica: turismo salutare, cicloturismo, congressuale. L’Italia è per la Croazia un mercato ben rodato con traffico turistico stabile. Nel 2017 sono stati realizzati 5 milioni di pernottamenti. Nel 2017 sono stati realizzati 5 milioni di pernottamenti e 1 milione di arrivi. In fiera saranno presentati i nuovi cataloghi e gli investimenti in hotel, servizi e infrastrutture.

Giappone
Dai viaggi di nozze al rugby
È boom per il Giappone, che nel 2017 ha accolto 125.800 turisti italiani (+5,5%), di cui una buona fetta sposi in viaggio di nozze. A questo target e, più in generale, al segmento lusso, punta l’ufficio di Roma di Jnto – Japan National Tourism Organization, che sbarca alla Bit con dodici coespositori, tra cui l’Okinawa Convention & Visitors Bureau con la sua offerta di soggiorni balneari nipponici. A livello geografico, focus anche sul Giappone autentico dell’area di Tohoku, la Penisola di Kii, inserita da Lonely Planet nel Best in Travel 2018, e le città che ospiteranno la Rugby World Cup 2019, per la quale è stato lanciato un sito dedicato in italiano.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Maria Grazia Casella
Maria Grazia Casella

Guarda altri articoli