Il Gruppo Fs punta ai treni francesi tra Costa Azzurra e Provenza

Il Gruppo Fs punta ai treni francesi tra Costa Azzurra e Provenza
10 Gennaio 14:51 2020 Stampa questo articolo

Il Gruppo Fs ha manifestato forte interesse per concorrere alla gestione della linea Provenza-Alpi Costa Azzurra – secondo quanto riportato dal quotidiano economico Milano Finanza – che verrà liberalizzata entro il 2023 e che vede già altri soggetti esteri interessati tra cui la Deutsche Bahn, aprendo così la libera concorrenza nei confronti della Sncf, principale attore ferroviario francese.

La concessione che verrà approvata entro il 2021 prevede una durata di 10 anni per un valore stimato di 1,7 miliardi di euro e secondo quanto già apparso sulla stampa francese sarebbero almeno dieci le società interessate alla gestione di questa linea che vanta un sostenuto traffico turistico.

Per il Gruppo Fs non sarebbe certo un debutto in territorio francese, vista la presenza di Trenitalia attraverso l’operazione Thello con i treni notturni sulle linee Venezia-Parigi e Milano-Marsiglia. La liberalizzazione e lo sviluppo della mobilità integrata in terra francese potrebbe già prendere forma quest’anno con la messa in concorrenza della linea Grand Est che riguarda l’Alsazia, Ardenne e Lorena.

Per il Gruppo Fs, dunque, si tratta di una nuova accelerazione riguardo allo sviluppo operativo all’estero iniziato da anni: da alcuni mesi infatti il Gruppo Fs si è aggiudicata in Gran Bretagna i servizi ferroviari tra Londra ed Edimburgo fino al 2031 e da novembre scorso Trenitalia – tramite Air Nostrum – si è aggiudicata la gestione dell’Alta velocità in Spagna, e opererà per 10 anni sulle linee che collegano Madrid con Barcellona, Malaga, Alicante e Siviglia.

Così come, da alcuni mesi, il Gruppo è entrato a far parte del Consorzio internazionale per le Ferrovie thailandesi (Srt) con un contratto del valore di 6,9 miliardi di euro.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore