Il futuro di Msc secondo Vago – VIDEO

04 marzo 13:18 2019 Stampa questo articolo

Un’azienda che, nonostante i numeri, continua a sentirsi a conduzione familiare. In occasione del battesimo di Msc Bellissima, il 2 marzo a Southampton, l’executive chairman di Msc Crociere Pierfrancesco Vago ha parlato del 2019, dei piani futuri (con la previsione di triplicare la capacità entro il 2027) e delle novità in ambito tecnologico, con Zoe, già operativa sulla nuova ammiraglia e 16ª nave di quella che è la flotta più giovane tra le compagnie. «L’azienda investe e reinveste tutte le sue risorse nella navigazione e l’innovazione è parte del nostro dna – ha spiegato – Msc Zoe è l’intelligenza artificiale e digitale messa in ogni cabina che in sette lingue risponde alle domande più frequenti dei nostri passeggeri, aiutandone così l’esperienza e facilitandone il percorso».

Il battesimo di Msc Bellissima è il primo di una serie di eventi nel 2019 della compagnia. «Quelli del percorso di Msc sono tutti anni importanti – ha aggiunto – Crediamo in questo tipo di vacanza e abbiamo un piano industriale molto importante con un ordine di 17 navi. Il 2019 significa due nuove navi: si apre con Bellissima e a novembre ci sarà il battesimo di un’unità ancora più grande, Msc Grandiosa. Infine arriva Ocean Cay, l’isola dei Caraibi disegnata con grande attenzione all’ambiente. In questo caso la nave diventa albergo e l’isola paese».

Gli obiettivi futuri sono ambiziosi, in termini di innovazione e soprattutto dello studio per interpretare i desideri del passeggero: «Lavoriamo sulla tecnologia per anticipare quelle che sono le mode e le aspettative dei nostri passeggeri per una vacanza sempre più attuale – ha raccontato – Dobbiamo disegnare il futuro già adesso. Vogliamo continuare a creare nel cliente quello che chiamiamo “effetto wow”, in termini di divertimento, di vacanza, di straordinario».

E a proposito di straordinario, durante la conferenza stampa internazionale è arrivata anche l’anticipazione sul nuovo luxury brand: «Stiamo progettando quattro navi ultra lusso con Fincantieri e presto annunceremo anche il nuovo brand – ha detto Vago – La prima sarà varata nel 2023 e lo standard supererà quello del nostro Yacht Club, con un rapporto quasi 1 a 1 tra passeggeri ed equipaggio. Cabine e balconi diventeranno suite e verande. Con queste unità aggiungeremo alcuni itinerari esotici, l’Antartide e il Polo Nord».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli