Il Frecciarossa spagnolo? Il suo nome sarà iryo

Il Frecciarossa spagnolo? Il suo nome sarà iryo
22 Novembre 11:32 2021 Stampa questo articolo

Entro il 2022 Trenitalia inizierà a operare in Spagna sotto il nuovo brand iryo, marchio commerciale dedicato al mercato iberico che unisce le parole “andare” e “io” in spagnolo, con la prima rotta ad Alta Velocità Madrid-Barcellona. Pochi giorni fa alla stazione di Atocha a Madrid, la società partecipata di Trenitalia e Air Nostrum –Ilsa – ha presentato infatti il nome commerciale e la nuova livrea con cui il Frecciarossa 1000 inizierà ad operar enel mercato spagnolo.

“Grazie all’assegnazione da parte di Adif, gestore dell’infrastruttura ferroviaria iberica, del 30% dei collegamenti alta velocità, iryo unirà in una prima fase Madrid, Barcellona, Siviglia, Malaga, Cordoba, Valencia, Alicante e Saragozza per poi estendersi ad altri collegamenti – sottolinea Fs News – Quello visto alla stazione di Atocha è il primo dei 20 nuovi Frecciarossa 1000 costruiti da Hitachi e Bombardier con le stesse caratteristiche di quelli in circolazione nel nostro Paese. Il treno italiano è riciclabile per la quasi totalità e consente un risparmio dell’80% di anidride carbonica per passeggero a tratta e, proprio per questi motivi, ha ottenuto la Certificazione di Impatto Ambientale”.

Secondo la nota di Ilsa, inoltre, l’azienda ha già investito in Spagna circa un miliardo di euro e prevede di generare 2.600 posti di lavoro fra diretti e indiretti e di attirare 50 milioni di passeggeri in dieci anni. Nel suo discorso alla presentazione del nuovo marchio, Simone Gorini, ceo di ILSA, ha sottolineato l’importanza di «offrire un’esperienza di viaggio adatta alle esigenze dei passeggeri in termini di personalizzazione, digitalizzazione e sostenibilità. L’obiettivo è porre il treno come modalità principale di trasporto per un futuro più sostenibile al centro di una mobilità sempre più connessa e multimodale».

Per Carlos Bertomeu, presidente di Ilsa, «Trenitalia è il miglior socio da avere accanto in questa avventura perché ha già sperimentato la concorrenza e possiede enorme know how nell’ambito dell’alta velocità. Punteremo su una formula basata sull’attenzione massima alla parte operativa, sulle tecnologie all’avanguardia e su un servizio differenziato da offrire ai passeggeri».

Si espande ancora, quindi, l’investimento del Gruppo Fs sui mercati internazionali: la società infatti è presente anche in Francia con Trenitalia France, dove entro fine anno avvierà collegamenti fra Milano e Parigi con il Frecciarossa 1000, in Uk con Avanti West Coast e c2c, in Germania con Netinera, operatore del trasporto regionale secondo solo a Deutsche Bahn, e in Grecia con Trainose.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore. Specializzato in trasporto aereo, network di agenzie di viaggi, tecnologia, estero, economia e fiere internazionali.

Guarda altri articoli