Il bello del Perù di Mistral: obiettivo sostenibilità nel 2020

Il bello del Perù di Mistral: obiettivo sostenibilità nel 2020
17 Febbraio 11:28 2020 Stampa questo articolo

Novità 2020, con un occhio di riguardo verso la sostenibilità, per il Perù di Mistral Tour. Come commenta il product manager Gian Marco Caprotti, la destinazione «attira un pubblico variegato, perché in grado di offrire esperienze di valore in tanti ambiti, dalla natura all’archeologia, dal trekking alla gastronomia di qualità».

Si parte con le montagne arcobaleno, incluse nell’itinerario Active Perù, un’innovativa proposta che coniuga archeologia e attività outdoor, dal kayak al trekking.

Il tour Party Perù è stato concepito con una filosofia di viaggio differente: si viaggia in gruppo ma in modo flessibile. L’itinerario prevede un pacchetto che comprende voli, pernottamenti, trasferimenti e alcune visite. Al viaggiatore è offerta la possibilità di personalizzare il proprio viaggio acquistando dall’Italia o in loco le esperienze opzionali che preferisce.

Antichi Regni del Nord, invece, è una nuova estensione per gli appassionati di archeologia. A Chiclayo un archeologo peruviano, insieme a una spedizione del National Geographic, scoprì la Tomba del Signore di Sipán, del III secolo, i cui tesori sono stati paragonati a quelli del Faraone Tutankhamon. 

«Il nostro tour più venduto è Sulle tracce degli Incas, poiché rappresenta la versione più completa del meglio del Perù. Sebbene sia necessario condensare il Paese in 15 giorni, durata media a disposizione del pubblico italiano, cerchiamo costantemente di creare proposte nuove e variegate al fine di attrarre anche una tipologia di viaggiatori abitualmente poco inclini al turismo organizzato», aggiunge Caprotti.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore