Eventi, Unoe: “Senza i decreti attuativi il Sostegni bis non aiuta”

Eventi, Unoe: “Senza i decreti attuativi il Sostegni bis non aiuta”
09 Giugno 10:48 2021 Stampa questo articolo

«Senza l’approvazione dei decreti attuativi, le misure del Sostegni Bis non aiutano a nessuno». Lo ha detto Alessandro Pollak, presidente Unoe – Unione Nazionale Organizzatori Eventi, spiegando come «41 provvedimenti che si aggiungono ai primi 29 che dovrebbero esserci di aiuto allo stato attuale è come se non esistessero».

In questo particolare momento, in cui le attività sono in ripresa, «è essenziale avere dalla propria parte uno Stato che assicuri supporto all’operatività dell’organizzazione di eventi e sostegno alle imprese che non ce la fanno a ripartire – ha detto Pollak – Misure del decreto Sostegni Bis quali bonus, fondo perduto, credito d’imposta, rischiano di arrivare troppo tardi per alcune imprese che hanno bisogno in questo momento di un’iniezione di liquidità».

Tra i provvedimenti più urgenti per gli organizzatori di eventi, Unoe segnala il contributo a fondo perduto in favore degli operatori economici maggiormente colpiti dalla pandemia, che riguarda tutte le imprese e prevede un sostegno fino a 100 milioni di euro.

«L’atteggiamento di dialogo avviato sia a livello locale che nazionale con le istituzioni – ha concluso Alessandro Pollak – ci distingue e ci sta premiando, ma è ora di ripartire per tutti noi».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore