Iberia spinge Iag al record di 113 milioni di passeggeri

Iberia spinge Iag al record di 113 milioni di passeggeri
09 gennaio 13:48 2019 Stampa questo articolo

Iag si conferma il terzo gruppo europeo del trasporto europeo nel 2018, dopo Lufthansa e Ryanair. La holding guidata da Willie Walsh che comprende Iberia, British, Vueling, Aer Lingus e Level ha totalizzato 113 milioni di passeggeri trasportati, otto milioni in più rispetto al 2017.

Un risultato trainato dalle ottime performance di Iberia che ha registrato un aumento di passeggeri per chilometro dell’11,7% e un volume di posti offerti che è cresciuto del 9,6% anno su anno.

Si consolida, quindi, la leadership di Iag nel mercato europeo che starebbe studiando l’acquisizione di Norwegian Air. Nel caso International Airlines Group riesca a comprare la compagnia norvegese la holding si ritroverebbe in maniera quasi automatica al primo posto della classifica per passeggeri trasportati nel Vecchio Continente.

Tornando ai numeri dello scorso anno, però, British Airways è il vettore che ha fatto segnare una crescita minore all’interno del Gruppo con un più 3,3% della domanda e un aumento del 2,5% dell’offerta di posti.

Vueling e Aer Lingus hanno chiuso il 2018 con una crescita della domanda del 9,8%. La prima ha  fatto segnare un +8,9% di passeggeri per chilometro, mentre la seconda ha fatto un balzo sullo stesso dato dello scorso anno del 10%.

Nota di merito anche per Iberia express, la low cost regional è stata premiata da Flightstats come la compagnia aerea a basso costo più puntuale al mondo nel corso dell’anno appena trascorso. Con l’86,47% di tasso di puntualità, Iberia express è la prima di questa speciale classifica per il quinto anno consecutivo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore