I trend del lusso secondo Virtuoso: Italia al top

I trend del lusso secondo Virtuoso: Italia al top
24 ottobre 12:19 2019 Stampa questo articolo

L’ultimo Virtuoso Luxe Report, elaborato annualmente dal network di viaggi di lusso, mette in luce sei tendenze che guideranno il turismo altospendente nel 2020. In generale, fra i trend spiccano il viaggio multigenerazionale, la ricerca di autenticità e avventura, il viaggio per celebrare eventi importanti della vita.

Dal rapporto emerge che la destinazione più amata resta sempre l’Italia, prima anche per i viaggiatori in solitaria e seconda fra le mete per famiglie (in vetta ci sono le Hawaii) e per la luna di miele (dietro alla Polinesia Francese). La Croazia è in testa alla lista delle destinazioni emergenti, grazie all’eco generato dalla famosa serie Game of Thrones, seguita da Antartide, Islanda, Giappone e al Portogallo. Gli spiriti avventurosi puntano su Alaska e Galapagos, mentre i millennial hanno un’inclinazione particolare per la Grecia, Bali e la Croazia.

Infine, tra le città top five del 2020 emergono Parigi, Barcellona, Firenze, Roma e Londra. Nello specifico, i trend elaborati dai 1.300 adv delle agenzie affiliate al network riguardano:

Untouristed and Unexpected: (alla ricerca di luoghi raramente visitati dai turisti) con un aumento delle richieste di luoghi insoliti non ancora presi d’assalto dalle masse, che si distinguono sia per la cultura che per la natura come il Borneo, la Groenlandia e l’Oman.

Country Coupling: una sorta di “matching di destinazioni” con la possibilità di esplorare più paesi, anche durante viaggi più brevi. I viaggiatori possono abbinare un’avventura sugli sci con un finale in spiaggia, o un soggiorno in città con un’avventura nella giungla.

Tasty Travels: corsi di cucina, mangiare in ristoranti con stelle Michelin, gustare prodotti locali nelle fattorie, andare a caccia di tartufo. Le esperienze gastronomiche sono varie quanto i viaggiatori stessi e consentono ai buongustai di andare oltre la semplice prenotazione del “posto a tavola”. La ristorazione è diventata un punto focale tale che alcuni viaggiatori richiedono prenotazioni al ristorante mentre prenotano i loro voli, a volte anche prima.

Group Getaways: si diffonde sempre di più il viaggio di gruppo con persone che condividono gli stessi interessi. Le generazioni X-ers, Boomer e Matures viaggiano per entrare in contatto con amici e persone che condividono le loro passioni o si trovano nella stessa fase della vita. Di tendenza anche i viaggi per sole donne dove staccare la spina, rilassarsi e giocare. Ampio spazio ai gruppi di coppie che viaggiano insieme con gli sposi che si portano gli amici per il divertimento.

EQ Encounters: dove “EQ” fa riferimento all’intelligenza emotiva e si tratta di viaggi che prevedono l’andare oltre la propria zona di comfort unita alla possibilità di immergersi nella cultura locale offre ai viaggiatori una conoscenza più profonda delle persone e delle culture che incontrano. Esempi sono le degustazioni con il proprietario di un’azienda vinicola locale, un tour in moto o un personal shopper per guidarli attraverso gli ultimi negozi pop-up.

Enjoying the Journey: abbracciare la filosofia secondo cui il viaggio è puro divertimento, attraverso l’utilizzo di servizi esclusivi che eliminano lo stress legato ai cambi di terminal alle attese alle dogane, etc. L’aeroporto internazionale di Los Angeles offre suite private e un terminal riservato ai soli membri in cui i viaggiatori sono scortati attraverso le proiezioni Tsa e guidati da e verso gli aeromobili, con la possibilità di usufruire di una stanza per rilassarsi tra un volo e l’altro.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore