I piani Sandals per l’Italia: avanti con gli investimenti sul trade

I piani Sandals per l’Italia: avanti con gli investimenti sul trade
15 Novembre 11:25 2018 Stampa questo articolo

Le coppie rimangono ancora il target forte per Sandals Resorts International. Ma è probabile che anche una volta messa su famiglia torneranno, attratti dall’all inclusive top dei Beaches Resort. Anzi, sta già accadendo. Lo conferma Paola Preda, country manager Italia della catena caraibica fondata da Gordon “Butch” Stewart negli anni ‘80.

I riflettori sono ancora puntati sulla new entry di fine anno scorso, il Sandals Royal Barbados, l’all suite resort a Maxwell Beach, ma anche le altre destinazioni sono state oggetto di novità: sono arrivati i bungalow over the water in Jamaica, al Sandals Royal Caribbean di Montego Bay, al Sandals South Coast a Whitehouse, e al Sandals Grande St.Lucian a St. Lucia. E a Montego Bay novità anche sul fronte del bar e della wedding chapel over the water.

Tutti investimenti che Sandals punta a diffondere nel trade grazie alla rete commerciale e alla formazione. «Abbiamo riscontrato il successo del programma Sandals Ambassador: c’è stata la partecipazione di oltre 250 agenzie e contiamo di inserirne altre 150 entro la fine dell’anno», dice Paola Preda. Tra tutti gli adv che parteciperanno al programma delle masterclass intensive e riceveranno la certificazione, quattro saranno ospiti della catena in un famtrip nel 2019. «E chi effettua almeno cinque prenotazioni riceve da parte nostra un contributo marketing, che può tradursi in sostegno per eventi, fiere sposi e simili», aggiunge.

A questo si affianca l’elearning per chi non può partecipare di persona alla formazione. «Riceviamo una forte risposta dal Sud Italia, trainato dai viaggi di nozze – spiega la country manager – Il mercato italiano cresce di circa il 20%. Tra le destinazioni più gettonate ci sono Turks & Caicos, Antigua, Bahamas, Barbados». Gli investimenti per le agenzie confermano l’impegno sul trade del gruppo, che pure potrebbe rivolgersi ai clienti, visto l’alto tasso di fidelizzazione, il 40% a livello globale (ma immaginiamo che anche in Italia ci si posizioni bene): eppure Sandals afferma di non lavorare direttamente con i clienti finali: «I tour operator sono i nostri partner numero uno, vendiamo solo attraverso la rete trade e a loro riserviamo le nostre quote».

I resort all inclusive dedicati alle famiglie sono al momento tre, due in Jamaica, a Ocho Rios e Negril, e uno a Providenciales, Turks & Caicos. Tanti i servizi compresi, dalla ristorazione all’animazione, dai piccolissimi agli adolescenti. E anche il mercato italiano dimostra di apprezzare, specialmente in agosto e nei confronti della richiestissima struttura di Turks & Caicos. Ci sono previsioni di ampliamento: «Il gruppo è sempre alla ricerca di nuove mete e di nuovi resort da costruire». Ma senza ancora mire in altre aree geografiche: «Al momento rimaniamo sempre all’interno dei Caraibi», conclude Preda.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Mariangela Traficante
Mariangela Traficante

Guarda altri articoli