I nuovi hotel 2019 da Londra a Maiorca

11 ottobre 07:00 2019 Stampa questo articolo

Resort mozzafiato, hotel per sole donne, hôtellerie di lusso ed edifici che ricordano la forma di una corona: sono alcune delle strutture che hanno visto la luce negli ultimi tre mesi e che hanno segnato un 2019 ricco di aperture in giro per il mondo.

Andando in ordine cronologico, l’ultimo ad aprire i battenti è l’Nh Collection Antwerp Centre ad Anversa. Il primo hotel del Gruppo in città e il terzo in Belgio con 186 camere nel cuore del Diamantenbuurt, il distretto dei diamanti. Nel frattempo a Londra, nel prestigioso quartiere di Mayfair, Hilton ha inaugurato il primo hotel LXR Hotels & Resorts in Europa. Si tratta del Biltmore Mayfair, 307 camere con vista sui giardini di Grosvenor Square che si strutturano in un vero e proprio “santuario” del lusso urbano.

Da quest’estate, al Porte Cristo Resort di Maiorca, è nato invece il Som Dona Women Only Hotel. Un quattro stelle dove è possibile effettuare la prenotazione di una delle 39 camere se si soddisfano le seguenti condizioni: essere donna e avere più di 14 anni. Sono 190 le camere nel cuore del quartiere finanziario di Varsavia che compongono il Four Points by Sheraton Warsaw Mokotow, il primo hotel in Polonia del brand. New entry in Grecia per il Moxy Patra Marina, affacciato sulle acque cristalline del golfo di Patrasso. In ogni camera è presente un’opera d’arte e la struttura offre agli ospiti degli extra inaspettati e divertenti, come le favole della buonanotte, anche per i grandi.

In Francia arriva il Jk Place Paris, prima struttura del brand d’hôtellerie di lusso italiano Jk Place al di fuori del nostro Paese. La struttura comprende 29 camere i cui arredi sono stati disegnati al 90% dall’architetto fiorentino, Michele Bönan, mentre la restante parte arriva direttamente dai mercatini parigini. Reges, a Luxury Collection Resort & Spa è invece il terzo hotel del brand in Turchia e il secondo sulla riviera turca. L’architettura richiama il movimento ondulato degli abiti tipici della danza sufi, tradizionale rituale turco. I due edifici che compongono la struttura, visti dall’alto, ricordano la forma di una corona. Il resort è situato a Çeşme’s Boyalık Bay e si estende su due km in un’oasi naturale dove il sole splende per oltre 300 giorni all’anno. Dall’altro lato del pianeta ha aperto infine il Tavinos Hotel, a Tokyo, caratterizzato da concierge Ai (intelligenza artificiale). Un plus pensato per venire incontro ai viaggiatori che devono confrontarsi con il problema della barriera linguistica.

L'Autore

Antonella Caporaso
Antonella Caporaso

Guarda altri articoli