Hotel Price Index, a gennaio tariffe in calo in tutto il mondo

Hotel Price Index, a gennaio tariffe in calo in tutto il mondo
11 gennaio 13:26 2019 Stampa questo articolo

Calano un po’ ovunque i prezzi dell’hôtellerie mondiale nel mese di gennaio. Secondo il Trivago Hotel Price Index, il nuovo anno si è aperto con una riduzione rispetto al mese di dicembre delle tariffe alberghiere in tutti i più importanti mercati, con punte che hanno toccato i valori più alti in città come Vienna e New York.

Nella capitale austriaca, infatti, rispetto all’ultimo mese del 2018 i prezzi per una standard double room sono scesi del 28% arrivando in media a 94 euro. Flessioni solo un po’ più contenute si sono verificate anche a Reykjavik (124 euro il costo medio, con una discesa del 22%) e a Londra (118 euro la tariffa media e -20% rispetto a dicembre). L’unica metropoli europea in cui i prezzi sono rimasti in linea con la chiusura dell’anno è stata Mosca, dove anche a gennaio una camera doppia standard non costerà, in media, più di 60 euro a notte.

Un analogo calo generalizzato delle tariffe negli ultimi 30 giorni si è verificato anche nelle altri parti del globo. A New York, ad esempio, dormire a gennaio costa quasi la metà (-43% con una tariffa media di 135 dollari) rispetto a quanto avveniva a dicembre; e se a Rio de Janeiro la flessione è stata più contenuta (-18%), a Chicago si risparmia adesso il 16% e a Toronto il 12%.

Ma le flessioni in doppia cifra riguardano anche Asia, Australia e Medio Oriente, con tariffe medie che sono diminuite in percentuali variabili dal 17 al 22% in città come Sydney, Hong Kong, Tokyo e Dubai.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore