Hotel, la sfida dei 3 miliardi di utenti social

Hotel, la sfida dei 3 miliardi di utenti social
13 febbraio 13:33 2017 Stampa questo articolo

Con 3 miliardi di utenti digitali, il mercato online dei canali social è la piazza di riferimento per lo sviluppo dell’hôtellerie internazionale. È quanto evidenziato nel report stilato da Les Roches Global Hospitality Education dal titolo Il futuro dell’imprenditorialità del settore dell’ospitalità, in collaborazione con Skift.

La ricerca traccia una roadmap per imprenditori e operatori che si muovono in ambito alberghiero. Tra i trend individuati: la crescita della sharing economy trainata dal leader di settore Airbnb; l’importanza crescente dei servizi digitali per una soddisfacente esperienza in hotel; il concetto di fare esperienza della destinazione come un abitante del luogo; la ricerca delle eccellenze gastronomiche ed enologiche come driver per l’ospitalità per il futuro.

Lo studio presenta anche interessanti spunti e commenti dei docenti Les Roches e di ex alunni, ora imprenditori di successo, come il cofondatore dell’app di booking last minute Hot Hotel e il direttore generale di Hacienda Zorita, una struttura spagnola che si compone di un hotel con Spa e di un’azienda vincola. Il report rivela, inoltre, che attualmente ci sono sempre più persone – oltre 3 miliardi di utenti attivi – che utilizzano applicazioni di messaggistica di social network, un fenomeno che offre opportunità inattese per gli imprenditori del settore.

«Il settore dell’ospitalità è tra i più interessati dai nuovi modelli di business derivanti dalle nuove tecnologie e dai conseguenti cambiamenti nel comportamento dei clienti o ospiti – ha dichiarato Sonia Tatar, ceo di Les Roches – Concentrando il nostro modello educativo sul trasferimento di competenze trasversali, permettiamo ai nostri studenti di acquisire una mentalità imprenditoriale che si adatta perfettamente a un contesto digitale in continua evoluzione».

Secondo un recente sondaggio, infatti, il 33% dei laureati Les Roches ha sviluppato un’impresa di proprietà. «Il report conferma l’efficacia dell’innovativo approccio didattico – ha commentato Benoît-Etienne Domenget, ceo di Sommet Education – che è in grado di fornire agli studenti le competenze operative e gestionali richieste in questo settore dinamico globale attraverso la sua rete di campus in Svizzera, Spagna, Stati Uniti, Cina e Giordania. Les Roches vuole coniugare apprendimento accademico ed esperienziale, basato sull’esperienza svizzera nel campo dell’educazione nel settore dell’ospitalità. Con l’apertura del suo nuovo campus a Chicago, inoltre, Les Roches porta questo modello accademico di provata efficacia nel cuore settore dell’ospitalità americano».

La parent compay di Les Roches, Sommet Education, ha come mission la formazione di laureati nel settore dell’ospitalità di domani attraverso i suoi modelli educativi basati sul rigore accademico, l’apprendimento di competenze sul campo e una prospettiva multiculturale.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli