Hilton e Marriott tagliano le commissioni per le agenzie

Hilton e Marriott tagliano le commissioni per le agenzie
06 Aprile 13:18 2018 Stampa questo articolo

Dopo Marriott, anche Hilton sceglie di ridurre le commissioni destinate alle agenzie di viaggi dal 10 al 7%, mettendo nel proprio mirino, però, i viaggi di gruppo. Una mossa, questa, che secondo quanto riporta il portale nordamericano Skift dovrebbe concretizzarsi entro la fine dell’anno, e sarebbe prevista negli hotel di Stati Uniti e Canada.

Marriott, invece, dopo aver applicato lo stesso taglio sempre per i gruppi alle agenzie di viaggi a partire dallo scorso 31 marzo, ora ha come obiettivo le Olta. Il Gruppo alberghiero sta rinegoziando il taglio delle commissioni con Expedia, il contratto è in scadenza quest’anno, e procederà nella stessa maniera con Booking entro la fine del 2019. Secondo Marriott, inoltre, solo il 12% delle prenotazioni passerebbe tramite le agenzie di viaggi online.

«In Hilton riconosciamo l’importanza di migliorare servizi e strutture. Quindi, dobbiamo bilanciare le esigenze di tutte le parti e pertanto rivediamo continuamente le nostre strategie di vendita e di distribuzione, per garantire il meglio – dichiara Danny Hughes, vice presidente senior e direttore commerciale di Hilton in America – La riduzione delle commissioni alle adv sulle prenotazioni dei nostri alberghi consentirà nel tempo di effettuare ulteriori investimenti con l’obiettivo di dare sempre più all’esperienza degli ospiti».

Hilton, nel Nord America, risulta essere una delle prime tre catene alberghiere, al fianco di Marriott e Viva Wyndham, contando nel proprio portfolio – tra proprietà, gestioni e franchising – oltre 4.500 hotel nell’area nordamericana.

L'Autore