Grecia e Spagna: early booking sì, ma non troppo

Grecia e Spagna: early booking sì, ma non troppo
11 aprile 07:00 2018 Stampa questo articolo

Più Grecia che Spagna in agenzia, secondo i dati dei network Gattinoni Mondo di Vacanze e Welcome Travel. Da un lato gli italiani confermano una certa pigrizia primaverile, sebbene l’advanced booking si stia consolidando.

«Con la Pasqua alta non abbiamo registrato finora grandi numeri nelle prenotazioni per l’estate, che sicuramente partiranno già da queste settimane – sottolinea Sabrina Nadaletti, direttore turismo di Gattinoni Mondo di Vacanze – Il bacino del Mediterraneo si conferma ancora molto attrattivo per il mercato».

Ma nel testa a testa tra i due competitor, per ora a spuntarla è l’arcipelago ellenico. «Spagna, ma ancor di più la Grecia, saranno destinazioni di forte appeal, che però potranno risentire del ritorno, seppur timido, della Tunisia e ancora più del Mar Rosso che ricomincia a essere preso in considerazione dal cliente finale».

«Le vendite dell’estate registrano sulla nostra rete volumi notevoli, trainati da una tendenza sempre più accentuata alla prenotazione anticipata. Uno scenario quindi molto solido per quanto riguarda la prossima stagione estiva, laddove Spagna e Grecia rappresentano dei pilastri insostituibili, nonostante un Mare Italia sempre richiestissimo e una significativa ripresa del Mar Rosso», commenta Laura Antonioli, responsabile  coordinamento commerciale di Welcome Travel. Nessuna paura di un impatto negativo del pricing o del fenomeno dell’overtourism, dunque, secondo il network controllato da Alpitour e Costa Crociere.

«L’offerta su Spagna e Grecia è davvero ampia e diversificata e la domanda è alta su entrambi i fronti, anche al di fuori delle località più battute. È la Grecia però, sulle mete più classiche, ma anche sulle cosiddette isole minori, a registrare attualmente una maggior crescita d’interesse».

Antonioli conclude con una nota a favore del trade: «Il trend positivo dimostra che gli investimenti sul prodotto e le politiche commerciali dei t.o. sono state ben recepite dal cliente finale, specialmente su destinazioni best seller come queste: la partita non può attendere e si gioca sempre in agenzia di viaggi».

L'Autore