I Grandi Viaggi punta in alto:
«Avanti con gli investimenti»

I Grandi Viaggi punta in alto:<br> «Avanti con gli investimenti»
25 Maggio 13:09 2018 Stampa questo articolo

Scommessa vinta. Dopo la riorganizzazione della divisione tour operating iniziata un anno e mezzo fa I Grandi Viaggi non si ferma e annuncia nuovi investimenti. Anche perché il 2017 del t.o. ha visto un +25% in termini di volumi e quest’anno è stato toccato il traguardo del +40% anno su anno.

«I prossimi due anni vedranno un ulteriore crescita, più strutture e una nuova rimodulazione dell’offerta di prodotto, a cominciare dal prossimo inverno quando il catalogo Oriente lascerà il posto a quattro nuovi cataloghi, suddivisi per aree geografiche», racconta l’amministratore delegato della società Corinne Clementi.

E poiché – ci tengono a sottolineare da via della Moscova nel turismo italiano c’è anche chi assume e «non lascia il futuro dei propri dipendenti sulle spalle dei contribuenti» – per rafforzare il team dedicato a quell’area è entrato in squadra un ex-manager di Best Tours con il suo staff. «Con noi vogliamo solo professionisti, perché è il mercato a richiederli», rincara la dose il chief operating officer, Gianluca Resmini.

Spazio allora ai cataloghi Bali e Indonesia, Singapore e Malesia, Thailandia Indocina e Birmania, e l’ultimo dedicato  interamente all’India. In più, i monografici su Giappone, Australia, Cina e Hong Kong, Oceano Indiano e Africa e un altro per il Sud America, quest’ultimo al primo anno di vendita e ampliato con più tour su Brasile e Peru, i più richiesti, oltre a Colombia, Bolivia, Ecuador, Galapagos, Argentina e Cile.

Ritorna anche – tutti i cataloghi hanno validità annuale «con prezzi finiti e non a partire da come fanno molti» – la programmazione Nord America, anche se la richiesta di una meta come il Canada ha portato alla creazione di una brochure di 36 pagine che comprende anche l’Alaska, con relative crociere.

«La nostra forza è di poter abbinare i nostri cataloghi generalisti con gli Igv Club, offrendo ai nostri clienti dei villaggi la stessa affidabilità anche quando scelgono il tour operator», sottolinea Clementi. Il tutto in attesa di poter trovare per il prossimo anno una struttura ai Caraibi a cui abbinare la programmazione Sud America.

Novità in vista anche sul fronte dei social. Oltre alla pagina Facebook arrivata 350mila follower, l’operatore ha aperto iGV News, gruppo sempre di Facebook, ma questa volta dedicato ai dettaglianti.

Al suo interno una serie di comunicazioni su politica commerciale, offerte e promozioni, informazioni sui prodotti, e immagini in anteprima. Ad oggi gli iscritti sono arrivati a 1600, con libero accesso a galleria fotografica, webinar e video delle strutture.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli