I grandi numeri del tax free shopping

I grandi numeri del tax free shopping
01 Ottobre 07:00 2019 Stampa questo articolo

Milano, Roma, Firenze e Venezia rimangono le big four dello shopping tax free, che in Italia cresce del 12% con scontrino medio di 950 euro nei primi sei mesi dell’anno (+9%), secondo Global Blue. Al top restano i cinesi, scontrino medio di 1.167 euro e share del 29%, seguiti da russi (11%) e statunitensi (10%), in crescita del 23%; significativo l’incremento dai Paesi del Golfo (+51%) anche se  incidono solo per il 5%.

Fuori dalle top, crescono Torino, +48% e scontrino a 1.339 euro (+37%); Verona, +32% e spesa media di 723 euro; Bologna, +24% e 979 euro; Siena, +39%; Forte dei Marmi, con il boom dei cinesi, +75% e spesa media di 4.540 euro; Palermo, con spesa a 1.362 euro, e Napoli a 1.218 euro.

Il trend è proseguito ad agosto, anche se con un rallentamento in Europa «rispetto al boom di luglio – spiegano da Planet – La performance è rimasta positiva al +6%. I turisti Usa registrano un +11% ed entrano in top five Arabia Saudita e Kuwait, +15% e +7%». Per Planet, l’Italia resta il Paese Ue ad aver registrato il maggior incremento negli ultimi tre anni.

«Dopo l’aumento record del 20% nel 2017, le vendite hanno continuato a lievitare del 7% nel 2018 e del 9% nel 2019». Un trend positivo nonostante il calo dei russi e grazie alla crescita di cinesi e americani. «Il settore, solo nel 2018, ha impattato sull’economia interna per oltre tre miliardi e i margini di crescita sono ancora ampi».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Mariangela Traficante
Mariangela Traficante

Guarda altri articoli